Il magico sussurro della natura

E’ sorprendente la capacità di Renzo Montagnoli di riuscire, con le sue poesie, a risvegliare con veemente passione le nostre coscienze quando affronta i temi che gli sono più cari: il rifiuto di ogni guerra, la condanna delle sopraffazioni da parte dei potenti, la disgregazione dei valori morali. Ed è  ancora più sorprendente, quindi, scoprire la sua grande capacità di  regalare immagini di quiete, di assoluta serenità  quando descrive, con i suoi versi, i paesaggi della natura.
Come quelle che emergono dalle pagine di questo suo ultimo e-book,  dal armonioso titolo "Il magico sussurro della natura" che è uscito qualche giorno fa a cura del sito www.isogninelcassetto.it e  che è scaricabile gratuitamente.

Montagnoli ci regala, con questa sua raccolta di poesie, un vero e proprio balsamo per l’anima. Ci porta con lui a farci accarezzare il cuore dalla dolcezza delle colline, da suoni d’acqua e di brezze, da colori delicati.

Voglio riportare, come esempio, un frammento dalla lirica “Armonie", che fa parte della raccolta.

Scivola l’acqua sulla roccia,
saltella sui piccoli declivi,
rinnova il suono della vita
che ritorna a dissetare
gli esili fili d’erba
che svettano al sole….

C’è, qui, la rigenerante musica dell’acqua e tutta la purezza di un paesaggio montano. Il sussurro (magico) della natura, ci pervade e placa ogni nostro disagio.

Un’ultima cosa. Seppur indirettamente, anche in questa occasione, il Poeta ci induce a riflettere: sull’inestimabile ricchezza che la natura ancora ci offre e su come dovremmo veramente fare della sua salvaguardia una delle nostre mete.
 
Ed ecco dove scaricare la silloge:

www.isogninelcassetto.it/montagnoli_2.html

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in tessitori di parole. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Il magico sussurro della natura

  1. anonimo ha detto:

    Che poesie del cavolo!

  2. Annalisa55 ha detto:

    Che bello anche il sito…

  3. Soriana ha detto:

    Beh, signor anonimo…anche i cavoli fanno parte della natura. Ma, mi creda, queste non sono affatto poesie del cavolo. Credo che lei non le abbia neppure lette. Sa che le dico? il suo è proprio un commento…del cavolo.
    Sì, Annalisa, anche il sito è bello:uno dei migliori.

  4. anonimo ha detto:

    Ho letto e mi ha fatto venire in mente il Cantico delle Creature del nostro amato San Francesco d’Assisi. Non è allo stesso livello, ma c’è purezza nei suoi versi, purezza d’animo e amore sincero per la natura.

    Fra Castoro da Girgenti

  5. anonimo ha detto:

    Sono tornata ieri da un luogo vicino all’argentario in cui la natura era padrona, solo la vista del mare e del cielo, a contrasto con il verde delle colline declinanti sulla piccola spiaggia dava l’idea che anche solo vedere, assaporare un paesaggio così può farti fare pace con la vita.
    maria.

  6. anonimo ha detto:

    Facciamo gli auguri a Milvia che domani parte per Israele e ritornerà venerdì della prossima settimana!

    Renzo

  7. anonimo ha detto:

    Bene! Auguri, Milvia. Sei una buona cristiana e vai in Terrasanta proprio sotto la Pasqua.

    Fra Castoro da Girgenti

  8. anonimo ha detto:

    Già è vero, Buon viaggio Milvia, passatela bene, e non rimanere folgorata però sulle strade… di gerusalemme… che che ne dica il pio fra castor!!!!:-) ciao bella,
    maria

  9. cochina63 ha detto:

    Israele?ma perché? ohhhhhhhh la mia stima invidiosa cresce a dismisura!!! Buona Pasqua Milvia coraggiosa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...