Prima di partire

Di tutta fretta, con lo sguardo che si alterna fra Mac e orologio, vi auguro buona giornata e buon fine settimana. Il mio aereo parte fra poche ore e ho ancora qualcosa da fare.
Se posso scriverò qualcosa da Israele. Tornerò sabato 7 aprile. Mi mancherete. Scusate se non ho risposto agli ultimi commenti, ma non ne ho avuto proprio il tempo.
Vi lascio con questo testo, con la speranza che a poco a poco la Pace cominci ad albergare nel mondo e dentro a ciascuno di noi.

l disertore

In piena facoltà
egregio presidente
le scrivo la presente
che spero leggerà.

La cartolina qui
mi dice terra terra
di andare a far la guerra
quest’altro lunedì

Ma io non sono qui
egregio presidente
per ammazzar la gente
più o meno come me

Io non ce l’ho con lei
sia detto per inciso
ma sento che ho deciso
e che diserterò.

Ho avuto solo guai
da quando sono nato
i figli che ho allevato
han pianto insieme a me.

Mia mamma e mio papà
ormai son sotto terra
e a loro della guerra
non gliene fregherà.

Quand’ero in prigionia
qualcuno mi ha rubato
mia moglie e il mio passato
la mia migliore età.

Domani mi alzerò
e chiuderò la porta
sulla stagione morta
e mi incamminerò.

Vivrò di carità
sulle strade di Spagna
di Francia e di Bretagna
e a tutti griderò.

Di non partire più
e di non obbedire
per andare a morire
per non importa chi.

Per cui se servirà
del sangue ad ogni costo
andate a dare il vostro
se vi divertirà.

E dica pure ai suoi
se vengono a cercarmi
che possono spararmi
io armi non ne ho.

Note:
Originale "Le deserteur" testo di Boris Vian – musica di Boris Vian e Harold Berg, 1956
Traduzione italiana Giorgio Calabrese – Arrangiamento Ivano Fossati
Incisa in Lindbergh (Lettere da sopra la pioggia) di Ivano Fossati, 1992

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in leggeri e pesanti pensieri. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Prima di partire

  1. anonimo ha detto:

    Bastan le parole! Veramente bella.

    Renzo

  2. ReAnto ha detto:

    Grazie !
    Buon divertimento.
    Mi permetto di autodedicarmi la poesia,visto che oggi compio 48 anni
    Ciao Milvia e ciao agli altri.
    🙂

  3. lucidimarzo ha detto:

    Buon viaggio, Milvia, anche da me!
    E al tuo ritorno ci aspettiamo una relazione ampia e approfondita su un paese così interessante e …complicato.
    Colgo l’occasione per fare gli auguri di buon compleanno ad Antonio che oggi diventa un po’ più grande…
    Anch’io sono nata a marzo, ma un po’ prima di te…
    Tanti auguri!
    luci

  4. anonimo ha detto:

    Che il viaggio sia piacevole e proficuo.
    Auguri anche al Sig. ReAnto.

    Fra Castoro da Girgenti

    P.S.:
    La poesia è bella e indica come è possibile sconfiggere la guerra.
    Se tutti disobbedissimo, non comincerebbero mai i conflitti.

  5. anonimo ha detto:

    Grazie dei saluti e della poesia Milvia, conosciuta cantata ed ascoltata tanti anni fa, e valida sempre. Che il viaggio sia bello, interessante e divertente.
    Auguriiiii Antonio, anche io di marzo 27, buon tuo 48etesimo.

  6. ReAnto ha detto:

    Vi ringrazio tutti .
    Grazie ,veramente di cuore!
    :)48

  7. claudioarzani ha detto:

    Sei in Israele? Coraggiosa. Spero davvero tu sia portatrice di messaggi di pace in quella terra troppo tormentata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...