Una serata particolare

211949993Chiesa del Soccorso di notte a Foriowww.business-vacanze-ischia.it

I brani musicali che propongo questa sera hanno segnato un confine, per me. Un confine fra il vecchio e il nuovo. Fra il “così non è più possibile continuare" e "un’altra vita è possibile".
Forse casualmente, o forse no. Forse  tutto è già segnato e ciò che deve accadere accade e basta.
Durante quel concerto, in quella bella piazza della chiesa del Soccorso a Forio di  Ischia, all’improvviso mi sono sentita libera. Libera di decidere. Di decidere cose che continuavo a rimandare per paura, per amore forse,  o forse solo per una sorta di masochismo, chissà. E’ stato come se si fosse acceso un faro a spazzare via il buio. Senza un motivo preciso, se non quella musica che mi vibrava dentro, e i miei amici che mi stavano accanto e  la gente che, come me, saltava libera e liberata al ritmo di quelle canzoni.  C’era un’energia positiva, in quella piazza.
Quello, è stato, che mi ha  dato la spinta.

E così, poi è nata anche questa poesia, che forse poesia non è. Insomma è nata questa cosa qui, per tutti i miei amici. Per i miei Regali Preziosi. Che la conoscono già, per cui, se mi leggono, chiedo loro pazienza.

I Regali Preziosi

Erano schegge dell’anima implosa
che presero ad azzannare  la mia gola
saccheggiando il respiro
e più nulla vedevo,
se non degli infiniti pozzi scivolosi.
Ma allora, proprio allora, come manna,
vennero a me improvvisi
i Regali Preziosi,
avvolti in colorate auree  di luce.
In una sera di musica fiammante
con pizziche  e tarante danzate da una piazza,
è stato in quella sera- era  un settembre lieve-
davanti alla propizia chiesa del Soccorso
che ho ripreso a guardar limpidamente
la vita, e me, e quello che c’è intorno.
E allora, proprio allora, come fonte feconda,
ho ritrovato volti e voci e luci
che mi han guidato fuori dal pantano:
i Regali Preziosi
che scartato ho tremante,
e stretto al cuore che riprendeva i battiti,
piano, per non frantumarsi,
tanto fragile era.

E ora, che regolare è il cuore
ed esteso è il respiro,
mi accade a volte di trovare un amico,
un volto nuovo.
Un Regalo Prezioso
che armonioso s’aggiunge a tutti quelli
che già mi hanno salvato.

http://video.google.it/videoplay?docid=-730305419485627715

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in canzoni frammenti di me. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Una serata particolare

  1. RenzoMontagnoli ha detto:

    Il regalo prezioso è che tu parli di queste e altre cose sul blog.

  2. anonimo ha detto:

    D’accordo con Renzo….
    buona giornata
    maria.

  3. cochina63 ha detto:

    vuoi scartarmi baby?

  4. anonimo ha detto:

    E ora che lo hai messo per scritto ti sei liberata ancor di più!
    Grazie . Antonio

  5. lucidimarzo ha detto:

    Anche a me è molto cara quella chiesa di Ischia…ero lì,giusto un anno fa e, davanti a quella facciata, ho scattato una bella foto di tutti gli amici con cui avevo passato tre bei giorni di vacanza…era una bella giornata di sole e un bel vento teso aveva spazzato via tutte le nuvole…è un luogo particolare, cara Milvia e non mi meraviglio che anche a te abbia portato dei regali preziosi…ti mando un affettuoso saluto, mancherò per alcuni giorni ma leggerò tutto diligentemente al mio ritorno, prometto!
    luci

  6. cochina63 ha detto:

    a ischia ci son stata un mese, e nella pancia avevo Marta… in spalla il violino, al guinzaglio Leda… è passata una vita, la vita passa… un nuovo inizio è come una nuova vita…

  7. anonimo ha detto:

    Evanescente in un surrealismo immaginifico da contraltare all’amarezza di una realtà che la mente rifiuta rifugiandosi nel sogno.
    Questa poesia è un regalo prezioso.

    Fra Castoro da Girgenti

  8. Soriana ha detto:

    @Renzo e Maria: ecco, ora mi avete fatto commuovere. E… ci siete anche voi, fra i miei Regali Preziosi…

    @Cinzia: scartarti, nel senso di …eliminarti, mai! Ma come regalo da scartare con cura certo che ti scarto: anzi, l’ho già fatto…
    L’immagine che hai dato della tua vacanza a Ischia è una bellissima fotografia.

    @Antonio: Grazie! Tu la conoscevi già, la poesia, mi sembra. Ricordi il nostro Gruppo? E ci sei anche tu, sai fra i regali che ho ricevuto…

    @Luci: buona vacanzina, cara Luci! Un abbraccio, amica mia.

    @Fra Castoro: Sono lusingata. Grazie davvero.

  9. ReAnto ha detto:

    Ricordi bene …e sapevo anche del concerto in quella piazza .Sono felice per te ! Ciao Milvia!

  10. Soriana ha detto:

    @Antonio: una buona memoria…Ciao!
    Buon fine settimana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...