Consiglio di lettura (un altro commento che diventa post)

ilcircocapovolto
Avevo pensato di fare una piccola pausa, anche perché sono un po’ malmessa: questa mattina il mio dentista si è …divertito a adoperare ferri, ferretti, trapani e martelletti, ago e filo nella mia bocca, e non è stato per niente un piacere, credetemi…
Ma ho trovato questo commento, come risposta a un vecchio post di febbraio. E lo riporto così com’è perché mi sembra contenga un ottimo consiglio di lettura. E ho scoperto poi, facendo una ricerca, che l’autrice di cui si parla ha anche un blog interessante (e per giunta è anche di Bologna…)

Salve mi chiamo cosimo e scrivo per chè, visto che tra poco ci sarà nella vostra regione il salone del libro, e considerato soprattuttoil momento storico, vi voglio segnalare un romanzo "Il circo
 capovolto
" di Milena Magnani ed. Feltrinelli che ho visto presentato
alcune settimane fa al teatro franco parenti di milano e che ho visto anche presentato da rai 3 nel contenitore Levante delsabato mattina.
 Finalmente un romanzo che parla in maniera decisa dell’olocausto rom e che al tempo stesso pone il lettore in collegamento con il mondo interculturale di oggi , dove
le lingue della nuova immigrazione hanno un ruolo di rilievo.
 Essendo ambientato in una baraccopoli, racconta il convivere di persone
 di diverse etnie che si devono confrontare e misurare su ciò che li
 unisce e non su ciò che li divide.
 Bellissimo è il fatto che l’autrice, oltre alla narrazione in lingua
 italiana, abbia lasciato idiomi riferibili a
 cinque diversi ceppi linguistici (non solo albanese, ma anche rumeno,
 ungherese, Ceko,
 romanes) e che non abbia sentito il bisogno di metterne la traduzione
 in italiano a fondo pagina. Su questo punto ho avuto modo di ascoltare
 le sue motivazioni durante la presentazione che ha fatto e mi
 è piaciuto sentirle dire che il senso della storia, e quindi di una
 trama comune, si afferra e procede al di là che dei personaggi e delle
 loro culture non si capisca tutto tutto fino in fondo.
 E su questo devo concordare che l’intento è pienamente riuscito. Le
 differenze non sono ostacolo qui ma solo elementi normali della vita
 intorno a cui si adatta una volontà di comunanza. La storia poi, la
 trama che il romanzo sviluppa, ruota intorno a un ungherese Branko
 Hrabal che arriva in questa baraccopoli portando con se i vecchi
 materiali appartenuti al circo di suo nonno, un circense deportato a
 Birkenau. Raccontando ai bambini delle baracche la storia di questo
 magico circo e affidando loro i materiali che ha recuperato, riesce a
 restituire lai bambini oro un senso e una dignità del loro stare nel
 mondo e nella storia.
 Quasi certamente voi conoscete già questo libro, io sono stato molto
 colpito dal tipo di presentazione che è stata fatta in forma di spettacolo
 perchè c’erano un attore e un fisarmonicista che faceva musica gitana
 ungherese.
 Un romanzo così meriterebbe risonanza in luoghi dove si fa cultura di
 pace.
 Se per caso poi non lo conoscevate, spero di avervi fatto segnalazione
 gradita.
        utente anonimo

A me la descrizione dei temi contenuti nel libro  ha molto colpito. Sono temi che mi interessano e mi pare, da quanto scrive Cosimo, che siano trattati dall’autrice in maniera del tutto particolare.


E questo è il blog di Milena Magnani

Vi lascio senza musica, questa sera, ma me ne vado a nanna subito subito.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Consiglio di lettura (un altro commento che diventa post)

  1. passatorcortese ha detto:

    I nemici del progresso hanno fondato la loro campagna sulla cacciata dei rom e dei romeni!

    Si vede che gli italiani, baciapile e truffaldini di basso cabotaggio, hanno la zucca vuota e si sono fatti imbonire!

  2. Soriana ha detto:

    E ora sarà ben peggio…

    Un abbraccio solidale

    Milvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...