Ma che bel Paese…

rom142

Dalla rubrica “Lettere e commenti” curata da Corrado Augias sul quotidiano la Repubblica di sabato 7 giugno 2008

“Signora, lei farebbe il bagno con uno zingaro?”
Lettera scritta dalla signora Ilaria de Laurentis di Roma

<<Sabato scorso, anche se il cielo è coperto, decidiamo comunque di andare a Idromania, un parco acquatico alle porte di Roma. Io, i miei due figli e due loro amici. Alla biglietteria non c’è fila. Mi accingo a comprare i biglietti, avanti a noi c’è una famiglia composta da padre, madre e una bambina di circa un anno. Assistiamo a una breve discussione: alla coppia con la bambina viene negato l’accesso. La coppia insiste chiedendo di voler acquistare, come noi, regolarmente i biglietti ma a questo punto interviene la vigilanza che invita la famigliola ad allontanarsi definitivamente.
Il padre prova ad insistere ancora ma la moglie rassegnata convince il marito a rinunciare e si allontanano. Io e i bambini assistiamo a questa scena e allora chiedo alla vigilanza perché era stato impedito l’ingresso a quella famiglia.  Mi rispondono: “Signora, lei vorrebbe che suo figlio facesse il bagno in piscina con uno zingaro?” La famiglia ormai è in auto e si allontana, resto da sola a cercare le parole per spiegare ai miei figli perché noi possiamo entrare e loro no.>>

Occorrono commenti? Sì, un commento lo voglio fare. Mi faccio una domanda: chissà che hanno pensato, oggi, ascoltando i telegiornali, i genitori di quella bimba? Quando hanno sentito la notizia che bravi, stimatissimi, eccellenti professionisti toglievano polmoni, seni, cistifellee,
non per salvare un paziente (che ne hanno uccisi cinque…) ma per arrotondare lo stipendio? Arrotondare è un eufemismo, naturalmente, visto che si beccavano stipendi mensili di 28000 euro… Sì, mi piacerebbe proprio sapere cosa hanno pensato…Che si siano chiesti: Ma come, non siamo noi i criminali?

Non ho letto il giornale di domenica, né quello di lunedì, non so se ci siano state reazioni alla lettera della signora di Roma cui va tutta la mia stima. Vorrei che ci fossero molte persone come lei: se non si cominciano a denunciare questi episodi per cui non trovo neppure l’aggettivo adatto, se si tace, l’ondata di intolleranza e razzismo crescerà indisturbata. E’ già successo. Sono passati settant’anni dalla promulgazione delle leggi razziali in Italia. Esattamente settant’anni.  E ci fu troppo silenzio, quella volta.

 E sempre sulla questione Rom segnalo  questo  blog, scoperto per caso questa sera.

Non vi lascio con una canzone, ma con un piccolo
Spot

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in cronache infernali, fuori di testa. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Ma che bel Paese…

  1. cristinabove ha detto:

    mi vergongo di appartenere alla razza umana.
    ho voglia di solidarietà e di fratellanza, ma qui non c’è speranza.
    non chiudo gli occhi, ma non posso fare altro che piangere, mi sento terribilmente impotente.
    cri

  2. BarbaraProvenzi ha detto:

    Sono senza parole… Certa “gente” dovrebbe recarsi all’estero e trovarsi di fronte qualcuno che dica “Ma lei lo farebbe un bagno con un italiano?”
    Certi individui di umano non hanno proprio niente.

    Barbara

  3. cochina63 ha detto:

    vi invito a rispondermi sul mio blog… pare che parlare così come facciamo sia inutile e fastidioso e soprattutto nei forum di scrittori…

  4. LaVostraProf ha detto:

    Be’, quello che scrive Milvia non mi è sembrato né inutile né fastidioso, ma adesso raggiungo anche il blog di Cochina e vediamo un po’ questi forum di scrittori…

  5. M0tt0 ha detto:

    Questa è una storia molto triste. E tante altre ne ho sentite.

    Il fatto è che, politica e razzismo a parte, si parla ancora di Tolleranza.
    Già di per se questo termine non esprime nulla di buono. Tollerare significa: capacità, la disposizione a tollerare, e il fatto stesso di tollerare, senza ricevere danno, qualche cosa che in sé sia o potrebbe essere spiacevole, dannosa, mal sopportata.

    Rom = capro espiatorio.
    Del resto ogni governo ha bisogno di puntare i riflettori su qualcosa che distragga le persone dai fatti più gravi della nostra società!

    Che pena

  6. Soriana ha detto:

    Grazie a tutti per i commenti e benvenuto a M0tt0. Se qualcosa in questo panorama nero può consolare è che si comincia a parlare di cultura Rom.
    Anche questa mattina (19 giugno) su radio 3 Mondo si è affrontato questo argomento.

    Milvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...