Teatro Italia: passano gli anni, ma non cambia la Compagnia

normale_c59hf6sbemanuelaorlandimanif

Sembra proprio che,  a interpretare il copione della commedia, o meglio delle tragedie che hanno accompagnato gli ultimi trenta, quarant’anni della nostra vita di italiani, sia una manciata di attori che si possono contare sulla punta delle dita. Sempre quelli, sono.  Cambia il titolo della rappresentazione, cambia a volte l’ambientazione, ma i nomi dei componenti della  Compagnia delle Verità (S)Velate non mutano. 
E allora, a ogni nuova rappresentazione, nella platea gremita,   si sentono bisbigli: ma quello, quel Marcinkus, dove l’ho già visto? Ma non era uno dei protagonisti di quella piece di parecchi anni fa, che c’erano pure quei due banchieri no,  il Calvi e il Sindona?…Si chiamava “Ior, ovvero i banchieri di Dio”, mi sembra.  E quelli lì, quelli della banda della Magliana? Ah, sì, è vero, ecco dove li ho visti: avevano interpretato quella cosa su Lago della Duchessa, ricordi? Quella sul depistaggio delle indagini sul rapimento Moro, e c’era anche un episodio che si svolgeva su un treno, mi pare…c’entrava la strage di Bologna… No, ma mica solo quella robetta lì…  Erano interpreti  eccezionali, loro…Figurati che a riconoscimento della sua grandezza uno dei
capi della banda, quello dal nome da bambino, Renatino, sì, è sepolto in una chiesa, che neanche i Santi, ormai, c’hanno quell’onore… Anzi, mi dicono che ci sia già un copione, in giro, dove sta scritto che vogliono andare a riesumare il cadavere…Chissà che si inventeranno di trovarci, in quella tomba?… Sono bravi, però, ‘sti autori, e anche gli attori… Ma a proposito, gli autori dei testi, chi sono? Mica l’ho mai saputo…

Solo quando appare lui, il Divo, il capocomico della compagnia, il deus ex machina di ogni rappresentazione, la sala piomba nel silenzio. Il pubblico lo riconosce immediatamente.  Da cinquant’anni non c’è copione che non preveda la sua presenza.
Lui, quasi un extraterrestre.
Lui, l’immortale.
Lui che non sarà mai logorato dal potere.

Teatro Italia, Compagnia delle Verità (S)Velate. Lo spettacolo continua. Ogni riferimento ad avvenimenti realmente accaduti varia di volta in volta, secondo la convenienza.
Italia: il libero Paese degli inganni.


Verità Svelate (con la S fuori della parentesi)

   

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in cronache infernali. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Teatro Italia: passano gli anni, ma non cambia la Compagnia

  1. RenzoMontagnoli ha detto:

    Comunicato del 26 giugno 2008[..] L’Italia è un paese per vecchi sembra dire Milvia Comastri in . Infatti la longevità di certi nostri politici è a dir poco sorprendente e anche la capacità di trasmettere alle poche nuove leve una linea di condotta tut [..]

  2. glodalessandro ha detto:

    Quantra tristezza mi porto appresso per simili sciagure? Non lo so definire… e quantificare.

    Un abbraccio stellona!

    Glò

  3. Soriana ha detto:

    Un abbraccio anche a te, Glo’. Chissà se verrà mai un tempo in cui si potrà srivere solo di gioie?….

    Milvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...