Segnalazioni

Vorrei dare massima rilevanza alle parole che Fosca Andraghetti
ha scritto su Literary per ricordare, a un mese dalla sua scomparsa, il Professor Stefano Benassi. Vi pregherei di leggerle, così, per capire appieno che persona eccezionale lui fosse, e come sia veramente difficile accettare di non incontrarlo mai più.
La perdita di Stefano Benassi

i Resistenti

I Resistenti

Da Claudio Arzani
Juan Antonio Devaud poeta e socialista cileno

Intellettuali alla ricerca di originalità
da Morgan

Passator Cortese
Maledetti call center…

Da Pedjolo
No al dilagante razzismo in Italia (4′ parte)

DanteCari amici Poeti

Cristina Bove
Resto

Massimo La Spina
Estate

scrittureScritture e scrittori

La preda
In Armonia delle Parole un magico racconto di Giovanna Giordani

Premio Strega 2008
un racconto bello  e grottesco di Beppe  Iannozzi

Su Letteratitudine
Un invito a scrivere racconti guardando immagini

copertina-dardo-gagliardoQui c’entro io

Lo scrittore inesistente

E ora finisco con una canzone, a mio avviso la più bella di Luigi Tenco, e una fra le più belle degli ultimi quarant’anni. Anzi, vi accludo anche il testo…

E lontano lontano

LUIGI TENCO – LONTANO LONTANO (1966)

Lontano lontano nel tempo
qualche cosa
negli occhi di un altro
ti farà ripensare ai miei occhi
i miei occhi che t’amavano tanto
E lontano lontano nel mondo
in un sorriso
sulle labbra di un altro
troverai quella mia timidezza
per cui tu
mi prendevi un po’ in giro
E lontano lontano nel tempo
l’espressione
di un volto per caso
ti farà ricordare il mio volto
l’aria triste che tu amavi tanto
E lontano lontano nel mondo
una sera sarai con un altro
e ad un tratto
chissà come e perché
ti troverai a parlargli di me
di un amore ormai troppo lontano.


Annunci
Questa voce è stata pubblicata in avviso ai naviganti. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Segnalazioni

  1. cristinabove ha detto:

    grazie, Milvia cara, per tutte le tue interessantissime segnalazioni.
    e per averci messo anche la mia poesia.
    buona giornata
    cri

  2. anonimo ha detto:

    Bellissimi i tuoi post e il tuo racconto, Milvia!
    Così toccante, il ricordo di Fosca sul ‘nostro Prof’.
    La canzone di Tenco era una delle mie preferite da cantare accompagnandomi con la chitarra.
    Penso di riuscire ancora a suonarla. Mi piacerebbe fartela sentire la prima volta che ci vediamo.
    Un bacio,
    Stefi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...