oh, yeeeeeeeeeessssssssss!!!!!!!!!!!

barack-obama-teens1

Forse non cambierà niente.
Senza dubbio non cambierà niente (purtroppo) nella politica interna del nostro Paese.
Senza ombra di dubbio l’elezione di Obama  non cambierà la mia vita.

Però a me mi piace (sgrammaticatura ad uso rafforzativo) un sacco che il 44′ presidente degli Stati Uniti d’America sia un nero.
Questa cosa qui a me mi sembra davvero rivoluzionaria.

E mi è venuta in mente questa poesia:

LA GIOSTRA

di Langston Hughes (1902-1967)

Bambino negro alla fiera:
Dov’è il reparto di Jim Crow
In questa giostra,
signore? Perché ci vogliono salire.
Giù nel Sud da dove vengo
bianchi e negri
non possono sedere vicini.
Giù nel Sud nel treno
c’è un vagone per i negri.
Sul tram ci mettono dietro:
ma non c’è un dietro nella giostra!
Dov’è il cavallo
per i bambini negri?

 

E anche

Questa

canzone.

 

Ora riprendo la mia corsa, non verso la Casa Bianca, ma a rincorrere le cose arretrate.

A questa sera.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in barack obama, dall italia e dal mondo, elezioni 2008. Contrassegna il permalink.

16 risposte a oh, yeeeeeeeeeessssssssss!!!!!!!!!!!

  1. tristantzara ha detto:

    Non penso proprio che non inciderà sulla tua vita e su quella di tutti.Bush non l’ha cambiata la tua di vita forse milvia ?

  2. isabel49 ha detto:

    Anche a me Obama piace, mi è piaciuto sin dalle Primarie. Lui è il cambiamento in tutti i sensi, auguriamoci che possa risolvere i gravi problemi causati da Bush. Un urrà per Obama.

  3. castoretpollux ha detto:

    per andare sulla musica:

    Trouble in mind, babe, I’m blue,
    But I won’t be blue always,
    Yes, the sun gonna shine
    In my backdoor someday.
    I’m goin’ down, down to the river,
    I’m gonna take my rockin’chair,
    Lord, if the blues overtake me
    I’m gonna rock on away from here.
    ‘Cause I’m trouble in mind, you know that I’m blue,
    But I won’t be blue always,
    Yes, the sun gonna shine
    In my backdoor someday.
    I’m gonna lay, lay my head
    On some sad, old railroad iron,
    I’m gonna let that 2,2:19
    Pacify my mind.
    I’m trouble in mind, baby you know that I’m blue,
    But I won’t be blue always,
    Yes, the sun gonna shine
    In my backdoor someday.

    Big Bil Broonzy

    Insomma…The sun gonna shine…e non bisogna essere triste per sempre 🙂

  4. anonimo ha detto:

    Cara Milvia, anche a me mi piace…

    Bianco o nero

    Pelle bianca, pelle nera
    salta i confini il vero ardore.
    Non v’è dogana al mondo
    a sfera, di un sol colore
    sincero è il cuore.
    Domande assurde, non
    convincenti giungon da
    tante genti : ma come
    un Presidente di pelle
    nera, dimenticando
    i volti di cera?
    Il contrasto, seppur
    evidente, non scalfisce
    il senso tonico
    d’onor, non daltonico.

    Gianni Langmann

  5. puntogea ha detto:

    abbiamo postato springsteen tutte e due 🙂
    (io land of hope and dreams)

  6. Soriana ha detto:

    @Daniele: Sai, forse hai ragione…

    @Isabel: C’è anche da dire che CHIUNQUE (all’infuori del nostro S.B.) sarebbe stato meglio di Bush… Mi unisco all’urrà.

    @CastorerPollux: è sempre bellissimo…andare sulla musica…Grazie!

    @Gianni: e a “me mi piace” il tuo omaggio a Barack!

    @Gea: davvero? Ora vado ad ascoltare.

    Milvia

  7. anonimo ha detto:

    E il prossimo lo voglio giallo!

  8. Soriana ha detto:

    @Anonimo: Giallo? E perchè no! E anche Nativo Americano, che anzi, a pensarci bene, avrebbe più diritto lui che tutti gli altri… Però, Anonimo, firmati la prossima volta, che mi fai più contenta…

    @Nat: Lo immaginavo, sai? Un bacio.

    Milvia

  9. cristinabove ha detto:

    OH YES!!!!!
    Anche a me mi piace!!!!!

  10. stefanomina ha detto:

    ho capito, a noi ci piace!
    stefano

  11. anonimo ha detto:

    oh, anche a me mi. tanto tanto!

  12. anonimo ha detto:

    ero io, sopra. ciao Milvia!

  13. Soriana ha detto:

    @Cri, Stefano, Voltandopagina: Ci piace, a noi, ci piace proprio ‘sto BaracK!!!!
    E speriamo che continui a piacerci…

    Milvia

  14. BarbaraProvenzi ha detto:

    Non riesco ancora ad essere ottimista. Ci sono in America milioni e milioni di persone che non possono permettersi l’assistenza sanitaria (da questo punto di vista abbiamo ben poco da invidiare gli americani). Spero faccia qualcosa in proposito. Parlare e fare campagna elettorale è “facile”.
    Se il prossimo presidente fosse un Nativo Americano… sarei veramente felice! Ma dubito che accadrà. Non si inchinano davanti a nessuno loro. Non l’hanno mai fatto. La loro dignità non si compra, molti muoiono nelle riserve, altri uccisi dall’alcool o dalle pessime condizioni sanitarie in cui li hanno ridotti.
    Sto uscendo fuori tema, lo so… ma sono sensibile sull’argomento…
    Comunque, spero che il presidente Obama faccia un buon lavoro!

    Barbara

  15. Soriana ha detto:

    @Barbara: mi piace quello che dici sui Nativi americani. Purtroppo credo che gli alcolizzati (indotti a diventare alcolizzati da una politca assai becera) superino gli altri.
    Per Obama, poi, spero davvero che non deluda nè i suoi elettori nè il resto del mondo. Per ora c’è questa speranza. E non è poco, a pensarci.
    Un abbraccio, Barbara.

    Milvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...