Sulla libertà 

2c7912c276d07c8bf4bf0d9065faeca5.jpeg
Mi è venuto in mente di scrivere un altro post sulla libertà, o meglio di lasciar parlare altri su cosa sia la libertà, dopo aver appreso che, secondo un’indagine fatta dall’istituto specializzato in ricerche sui consumi tra il 2007 e il 2008 i telespettatori, in Italia, sono aumentati del 9 per cento, passando da oltre 41 milioni a oltre 45 milioni. L’aumento riguarda tutta l’offerta televisiva quella generalista ma anche le pay tv e Sky. Aumentano i telespettatori ed aumenta il tempo passato davanti alla televisione.
Dato il livello delle trasmissioni che le varie tv offrono ( mica sempre vanno in onda la Gabanelli o Iacona…)  credo che fra l’aumento della fruizione televisiva e concetti come libertà, autonomia, pensiero, ci sia un rapporto inversamente proporzionale.  A meno che io proprio mi sbagli e, oggi come oggi, un icona di riferimento per rappresentare la libertà non sia… mah, Bruno Vespa, per esempio.

Libertà vo cercando, ch’è sì cara, come sa chi per lei vita rifiuta
(Dante Alighieri)

Libero pensatore. Basterebbe dire pensatore.
(Jules Renard)

La libertà non sta nello scegliere tra bianco e nero, ma nel sottrarsi a questa scelta prescritta.
(Theodor W. Adorno)

Nessuno è più schiavo di colui che si ritiene libero senza esserlo.
(Johann Wolfgang von Goethe)

Chi rinuncia alla libertà per raggiungere la sicurezza non merita né la libertà né la sicurezza.
(B. Franklin)

Non c’è uomo che non ami la libertà, il giusto però la esige per tutti, l’ingiusto solo per sé.
(Ludwig Börne)

L’essenza della libertà è sempre consistita nella capacità di scegliere come si vuole scegliere e perché così si vuole, senza costrizioni o intimidazioni, senza che un sistema immenso ci inghiotta; e nel diritto di resistere, di essere impopolare, di schierarti per le tue convinzioni per il solo fatto che sono tue. La vera libertà è questa, e senza di essa non c’è mai libertà, di nessun genere, e nemmeno l’illusione di averla.
(Isaiah Berlin)

Su se stesso, sulla sua mente e sul suo corpo, l’individuo è sovrano.
(John Stuart Mill)

Gli spiriti della verità e della libertà sono i pilastri della società.
 (Henrik Ibsen)

La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta.
(Nuto Revelli)

Libertà è partecipazione.
(Giorgio Gaber)

La libertà

Su i quaderni di scolaro
Su i miei banchi e gli alberi
Su la sabbia su la neve
Scrivo il tuo nome

Su le immagini dorate
Su le armi dei guerrieri
Su la corona dei re
Scrivo il tuo nome

Su la giungla ed il deserto
Su i nidi su le ginestre
Su la eco dell’infanzia
Scrivo il tuo nome

Sul mio cane ghiotto e tenero
Su le sue orecchie dritte
Su la sua zampa maldestra
Scrivo il tuo nome

Sul vigore ritornato
Sul pericolo svanito
Su l’immemore speranza
Scrivo il tuo nome

E in virtù d’una parola
Ricomincio la mia vita
Sono nato per conoscerti
Per chiamarti

Libertà.

( Paul Eluard)

Canzone della libertà

Viva la libertà che qualcuno vuol cancellare
che risorge più forte di prima
quando la si vuol sotterrare.

Viva la libertà
quella scritta storta sui muri
delle case, delle prigioni
delle fabbriche e dei tuguri.

Parlan tutti un gran bene di lei
e ci fan sopra lunghi discorsi
anche se molte volte è una scusa
per goderne alla faccia degli altri.

Molta gente non sa com’è duro
conquistarla e tenerla vicina
non soltanto sui libri di scuola
ma ogni giorno casa ed officina.

Viva la libertà
insidiata per esser sconfitta
da un pennello e una mano di calce
che però han ricalcato la scritta.

Viva la libertà
contro il segno di calce più forte
lo scalpello non può che scavare
sempre più quelle lettere storte.

Viva la libertà
c’è qualcuno che ha pronto il piccone
il suo simbolo abbatterà
anche il muro della prigione.

(Gigi Lunari / Lino Patruno
I gufi – Non spingete, scappiamo anche noi – 1969)


Per finire, una celebre canzone dedicata ai desaparecidos cileni e argentini, soprattutto, alle loro coraggiose donne:madri, mogli, compagne, figlie.

Sting: They dance alone

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in leggeri e pesanti pensieri. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Sulla libertà 

  1. PannychisXI ha detto:

    E dire anche, Non guardo più la TV, non è saggio. Voglio sapere tutto, per combatterlo. E per sentirmi ogni volta più isolata. Bel post.

  2. Soriana ha detto:

    @Savina: guardo poco la tv, e di certe trasmissioni vedo però gli spezzoni trasmessi da Blob. Provo disgusto, e sì, mi sento anche isolata. Grazie, un abbraccio

    Milvia

  3. anonimo ha detto:

    “Chi é disposto a rinunciare alla propria libertà per avere più sicurezza, non merita né l’una né l’altra”. Di questi tempi mi piace ricordare questo aforisma di La Rochefoucault).
    Ciao Milvia.
    Massimo

  4. Soriana ha detto:

    @Massimo: anche a me sembra che identifichi molto bene questi tempi. Ma è di Franklin, come ho riportato io, o di La Rochefoucault, come precisi tu? Io sulle massime di La Rochefoucault ci ha fatto un esame all’università, ma sono passati secoli, e quindi non mi ricordo… Ma poi non ha importanza chi l’ha detta, forse, l’importante è che è assolutamente vera.
    Ciao, Massimo e buona serata.

    Milvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...