Anomala nascita…

goito_600-09-38-49-9770

( http://www.fotografieitalia.it/foto.cfm?idfoto=6864 Goito- Mantova)

Prima di spiegare il motivo del titolo del mio post, vorrei segnalare un editoriale da leggere assolutamente (e al quale assolutamente rispondere) pubblicato da Renzo Montagnoli e scritto dal sempre interessante autore Sergio Sozi:
La lista: cosa ci serve oggi in Italia

A volte non si sa come nascono le poesie…
Questa è nata da una frase che ho sentito l’altra sera in un film in Tv, e che costituisce il primo verso. Poi, il resto, è venuto da sé…

Risveglio
 

In una notte di passi perduti,

con uno straccio di luna sui tetti,

sono arrivata alla riva del fiume,

in quella terra scordata dal tempo.

C’era la nebbia a coprire il canneto

e una civetta ripeteva il suo grido,

grido spezzato in quattro frammenti.

Sull’acqua galleggiava un legno scuro

e un’aria fredda mi toccava il viso.

Fruscii inquietanti strisciavano nel buio

e mi avvolgevano come una spirale.
 

Poi da lontano ho sentito una voce

che mi chiamava ripetutamente.

Ha tremato il mio cuore ed ho sorriso.

Sono tornata ritrovando i miei passi,

verso quel suono che diceva amore,

verso l’aurora che portava il tuo nome.

 

(Bologna, 6/7 ottobre)

Edward Grieg: Peer Gynt (Mattino)

Questa voce è stata pubblicata in la mia scrivania. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Anomala nascita…

  1. anonimo ha detto:

    La trovo così bella perchè è ritmo dolce,lento come il fiume e poi porta amore…e Grieg è perfetto.Grazie
    Tinti

  2. Soriana ha detto:

    @Tinti: grazie, cara, mi fa molto piacere il tuo parere….
    Un bacio.

    Milvia

  3. anonimo ha detto:

    Poesia dolce e soave anche nella malinconia che, verso dopo verso, ci accompagna a vedere la luce, l’amore e la speranza, dopo “una notte con uno straccio di luna” si apre una nuova “aurora”.
    Cara Milvia, ti auguro che la tua aurora sia sempre luminosa!
    mara

  4. margueritex ha detto:

    brava Milvia!
    ieri sei stata ok!
    in bocca al lupo per oggi

  5. cristinabove ha detto:

    piace anche a me ,cara, per l’andamento fluido che sei riuscita a imprimere al verso.
    e poi è come "sentire" tutto quanto filtrato dalla tua anima attenta.

  6. antanz1967 ha detto:

    Cara Milvia un grande abbraccio! guarda la mia cagnolina sul mio blog
    kiss

  7. lauraetlory ha detto:

    CiaoMilvia,
    è un po’ che non passo da queste parti. E ritrovo la tua magia in questi versi, nella foto… Devo venirci più spesso inquesto tuo rifugio.
    Laura

  8. Soriana ha detto:

    @Mara: un bell’augurio, il tuo, cara Mara. Basta questo per illuminare un poco i miei giorni. Grazie!

    @Cri: Grazie anche a te, cara Cri. Una poesia strana, questa mia… Forse è solo un desiderio.

    @Ant:: che carina, Alice!!!!

    @Laura:  E’ bello, quello che mi hai scritto. Ogni volta che passerai di qua sarà un grande piacere, Lauretta. Anch’io non ho molto tempo per visitare i miei amici blogger, ultimamente .

    Un abbraccio pieno di affetto a tutti e buona domenica.

    Milvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...