Ma se non foste quello che siete, chi vorreste essere?

1187688162828-maschere-teatro

Mi sono chiesta, a volte, chi vorrei essere, se non fossi quella che sono. La risposta, con il passare degli anni, è via via mutata. Jo, mi risposi da bimbetta, dopo la prima lettura di Piccole donne.
E poi venne Doris Day (per i suoi vestiti: ah, l’effimeratezza dell’adolescenza…), e poi una staffetta partigiana, e poi… Beh, non mi ricordo, se devo essere sincera, o forse, per molti anni la domanda non me la sono più posta.  Ricordo, però, che dopo aver incontrato per la prima volta la scrittura di Tiziano Terzani, in Un indovino mi disse, chiudendo il libro mi venne spontaneo pensare, non “Come vorrei conoscerlo, questo autore, ma “Vorrei essere lui. vorrei avere la sua mente e soprattutto la sua anima.”
La domanda me la sono posta anche recentemente e mi è venuto da pensare che forse vorrei essere solo una normale casalinga, una donna normale, con una famiglia da amare e da cui essere amata, con il dono di dare e l’umiltà di ricevere, con piccoli progetti da realizzare, piccole cose quotidiane,
non eclatanti, tranquille, sicure: una pietanza preparata con amore per un marito, un fine settimana con tutta la famiglia… Cose così, insomma.  Ma forse è stata, la mia, una risposta scaturita da un momento di malinconia. Una sorta di scivolone un po’ patetico, insomma.

Ora vorrei sapere da voi,  anche se siete soddisfattissimi di chi e di come siete,  chi vorreste, potendo, essere. Quale maschera, salendo su un palcoscenico ideale, vorreste indossare.  E’ un gioco, no? e nel gioco la fantasia si può sbizzarrire.
Personaggi letterari, storici, della cronaca, dell’attualità, dell’arte, del mondo dello spettacolo,  di un sesso che non corrisponde al vostro, di una razza (umh…brutta parola, razza…) che non è la vostra: nessun limite alle vostre risposte. Solo un nome e poche righe per la motivazione.
Mi sembra che ne possa venir fuori una cosa divertente. Dai, cominciate a pensarci e scrivete, scrivete… Anche i maschietti, please, sono invitati a partecipare…

E a proposito di personaggi… mica male
questi

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in domandine. Contrassegna il permalink.

14 risposte a Ma se non foste quello che siete, chi vorreste essere?

  1. RenzoMontagnoli ha detto:

    Comunicato dell’1 dicembre 2009[..] Non è una catena di Sant’Antonio, ma una buona idea quella dei Sognatori. Essere un altro? No, grazie. NOTIZIE IN BREVE dell’1 dicembre 2009 La Russa: “No alla croce nel tricolore”; Frattini: “Si pu&og [..]

  2. anonimo ha detto:

    Jacques Tati. Non so motivarlo…

    Gianni Langmann

  3. isabel49 ha detto:

    Come mamma e moglie sono appagata, non vorrei essere un’altra, ma nella scena della vita mi sarebbe piaciuto essere una scrittrice come Ada Negri, l’ammiro per la sua umiltà ed immensa bravura.
    Buona serata cara, un grande abbraccio.

    annamaria

  4. anonimo ha detto:

    Finalmente,dopo un mese di caos,posso commetarvi e che gioia ritrovarvi tutti!
    Soddisfatta ,ma ,non direi ..comunque dato che amo cantare e ho una bella voce ,mi piacerebbe essere Ella Fitzgerald oppure Mina.Ciao a tutti e un saluto affettuoso ,dopo l’astinenza
    Tinti

  5. cheneps ha detto:

    Senza alcun dubbio: me stessa, senza alcuna maschera, che mi evolvo, scoprendomi piano piano.
    Poi, in un lontano passato, ho avuto come miti Oriana Fallaci ( che alla fine mi ha deluso molto ) e soprattutto Simone de Bouvoire 
    Per i palcoscenici: mi hanno fatto sempre paura

    ciao

    franca

  6. Soriana ha detto:

    Franca: ho appena aggiornato il blog, e il tuo commento lo leggo solo ora. Simone de Bouvoire la amo pure io, e per quanto riguarda Oriana Fallaci… Beh, condivido totalmente la tua delusione.
    Paura dei palcoscenici? Sai che i più grandi attori sembrano che vivano questa paura?
    Ora vado a inserirti nel post.

    Un abbraccio

    Milvia

  7. margueritex ha detto:

    Ho sempre sognato di essere Robespierre o Savonarola…..
    Dici che dovrei preoccuparmi???
    Di sicuro non vorrei essere quella che sono, perchè mi sto un po’ annoiando
    baci
    marge

  8. Soriana ha detto:

    Maggie: stupitissima, mi lasci senza parole…. Non ti ci vedo proprio, sai…
    E posso dirti una cosa? Vai bene così, come sei, sei troppo curiosa, intellettualmente curiosa, intendo, per annoiarti…
    Beh, ora preparo la cena, poi dopo cena, o prima di dormire aggiorno il post con le risposte.
    Un forte abbraccio.

    Milvia

  9. Annalisa55 ha detto:

    Innanzitutto, vorrei essere, almeno per un pomeriggio, Hanny Stadlin, la moglie di Gerolamo Lazzeri, perché quel signore lì mi incuriosisce ancora troppo e gradirei un pomeriggio di scambio di idee.
    Poi Gladia Delmarre (detta Gladia Solaria), perché ha conosciuto Helijha Baley, è vissuta su un pianeta dove non ci si vedeva più di persona ma solo virtualmente (e io in questo periodo sono scorbutica col mondo), ed è un gran bel personaggio.
    Ammetto, motivazioni frivole.

  10. anonimo ha detto:

    Cara Milvia ,per un mese,seguendo suggerimenti vari ,ho cancellato biscottini e cose varie ..non potevo comunque mai commentare su Splinder ,poi un pietoso amico mi ha messo un programma di "pulizia " e ora,in forte astinenza,eccomi .Grazie dell’accoglienza,fa piacere..Tinti

  11. Soriana ha detto:

    Maggie, Annalisa: mi sa che aggiorno domani il post con le vostre (interessanti e originali) risposte, chè ho fatto un po’ tardi, e ho anche una bestia di raffreddore che mi sta bastonando….

    Ciao!!!

    Milvia

  12. Soriana ha detto:

    Tinti: Benedetto l’amico, quindi…

    Buona notte, Tinti

    Milvia

  13. PV64 ha detto:

    Le famose domande che non ti fanno dormire….
    Ciao e passa a trovarmi!!

  14. margueritex ha detto:

    cara Milvia,
    è proprio perchè nella vita sono persona tranquillissima che ogni tanto mi lascio andare alle più folli fantasie…e talvolta, ahimè, mi capita anche leggendo i giornali.
    In fondo Robespierre era soprannominato l’incorruttibile, e Savonarola fustigava i pessimi costumi dell’epoca. Entrambi sono morti ammazzati…
    mah…non farci caso
    un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...