Glim

P1110810(Bus station in Phuket Town)

Un vocabolo breve che sembra quasi avere un significato onomatopeico, ma non è così. Glim, in Tailandese, significa sorriso. E il sorriso, sulle labbra dei tailandesi, è quasi sempre presente. E’ il sorriso, che molto spesso agevola la comunicazione fra i locali e i kon-tan-prathét, che saremmo poi noi, gli stranieri. Il sorriso serve anche per scusarsi, per togliere l’altro dall’imbarazzo, per evitare, tante volte, situazioni che potrebbero portare allo scontro. Forse dovremmo adottare anche noi questo metodo di comunicazione. Attenuerebbe lo stress che, nella nostra società in cui si deve sempre correre, senza notare neppure se si travolge qualcuno, ci sovrasta e pian piano rischia di ucciderci.
Glim, quindi, che significa sia sorriso che sorridere. E’ per questo che qui sto bene. Per questi sorrisi. E a sorridere non sono solo gli addetti ai servizi turistici, camerieri, commercianti. Atteggiamento che a qualcuno potrebbe far pensare: beh, per forza, è perché vogliono la mancia… E’ perchè vogliono che tu compri. No, ti sorride anche la signora o il ragazzo che incontri per la strada e che per un attimo incrocia i tuoi occhi, Sorride lo sguardo delle donne velate che incontri al mercato. L’autista e i passeggeri dell’autobus, ti sorridono.
Lo so che anche in questo Paese ci sono tante cose che non vanno ( e purtroppo molte le abbiamo importate noi kon -tan-prathét ), però io ci sto bene. Anche grazie al glim. E mi dispiace un sacco che la mia vacanza stia terminando…
Domani farò una bella escursione, e la mia gioia è duplicata dal fatto che sarò in compagnia di una mia cara amica, che da una decina di giorni soggiorna, con il marito, la sorella e il cognato (amici miei pure loro) a Patong. Pensate che Fiorangela è la mia più vecchia amica (non anagraficamente), siamo legatissime, però, pur abitando a 100 kilometri di distanza, erano più di tre anni che non ci vedevamo, e ci siamo incontrate qui… E che poi non passiamo un’intera giornata lei e io da sole, saranno almeno quarant’anni.  Quindi, potete immaginare come  io non veda l’ora che arrivi domani. Navigheremo nella baia di Phang Nga, che si trova tra l’isola di Phuket da una parte e la terra ferma dall’altra. La baia e’ costellata da piu’ di cento isole: ne visiteremo qualcuna  tra  cui la famosa isola detta di James Bond, dove nel 1974 fu girato il film L’uomo dalla pistola d’oro. L’isola è attorniata da faraglioni incredibilmente belli, che si ergono da acque limpidissime e rendono il paesaggio drammatico e suggestivo e veramente indimenticabile. Ci sono stata alcune volte diversi anni fa, e sempre è stata un’esperienza meravigliosa.
Beh, adesso vi…rifilo un po’ di foto che ho fatto oggi, a Phuket Town (ho fatto anche acquisti, ahimé…)
A presto! Poi vi racconterò della gita

Phuket Town: una città dinamicaP1110817

P1110818Quanti colori!

P1110824

Il mercato della frutta e della verdura: peccato che non possiate sentire gli odori…

I miei desideri… irrealizzabili:
Questa vecchia casa con giardino nel centro di Phuket Town,
P1110827

e pure questa macchinetta; tanto, sognare, non costa nulla…

P1110830

Ma queste stupende orchidee sono solo per voi.

P1110831

Come per voi è questa canzone
Chirpy chirpy cheep cheep

Questa voce è stata pubblicata in i miei viaggi. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Glim

  1. margueritex ha detto:

    meravigliosi i fiori!!!
    qui sempre grigio, freddo e domani neve.
    stasera inizia l’altro corso!
    bacioni

  2. Soriana ha detto:

    Maggie: e io torno nel gelo, nel grigio, fra pochi giorni… Sto facendo riserva di caldo, come i cammelli con l’acqua…
    In boca al lupo per questa sera. Ti auguro ottimi, solerti allievi (per un’ottimna insegnante).

    Un abbraccio

    Milvia

  3. anonimo ha detto:

    Grazie per il Glim che passa sullo schermo e per i fiori!Tinti

  4. accipicchia ha detto:

    Carissima, non sentiamo i profumi dei frutti e delle verdure ma tu riesci a farceli intuire con la tua bravura e la passione verso tutto ciò che ti circonda.
    Il tuo sguardo sulle cose diventa il nostro ed è un piacere leggerti.
    Ciao, Milvia, grazie sempre. Piera 

  5. cristinabove ha detto:

    grazie di tutte queste notizie bellissime.
    delle foto
    ah! quella villa!… come vorrei passare il resto dei miei giorni lì!…
    Buona gita.

  6. stefanomina ha detto:

    ciao Milvia che belle foto!  non ci crederai ma , l’odore io lo sento
    Sai qua a viserba nevica di brutto e come sempre quando questo accade sono combattuto tra la gioia che provo ogni volta che vedo scendere quei candidi fiocchi e la preocupazione di quello che troverò domani mattina alle 6 quando mi toccherà andare a lavorare… mai che capiti quando sono a casa. acc.
    ciao
    stefano

  7. Soriana ha detto:

    Anche i vostri commenti sono sorrisi, per me. Per cui vi invio il mio di  sorriso,
    sperando che riesca a portarvi il calore di questa mia vacanza.
    Grazie a tutti.

    Milvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...