Sparare cazzate, impunemente, al bar Lo Stivale

manet-bar

Credo che se in un qualsiasi bar del mondo un avventore si mettesse a sparare cazzate una via l’altra,
1: verrebbe preso in giro
2: non lo starebbe ad ascoltare nessuno
3: se andasse avanti a persistere verrebbe allontanato dal locale.

Nel Bar dello Stivale, invece, c’è un certo Innominabile Impunito che ogni giorno di cazzate, stupide o insultanti (o l’una e l’altra), ne spara a raffica. E nessuno lo prende in giro, gli si continua a dare credito, e non ci si sogna minimamente di allontanarlo. Per di più, tale Innominabile Impunito, le sue cazzate le verbalizza, le trasforma in legge. Leggi bavaglio, leggi ad personam, leggi inique che solo in un paese falsamente democratico possono essere approvate.
Una mia zia diceva, riferendosi a qualcuno che diceva scemenze: quello parla per dar aria ai denti.
Solo che le parole che escono dalla bocca dell’Innominabile (a volte ho dei dubbi che la sua bocca sia collegata al cervello) non creano aria, ma veleni.  Il concetto che chi accusa il malfattore sia il colpevole e non chi ha commesso un crimine sta alla base di tutti i suoi discorsi.
L’ultimo suo… sparo lo conosciamo tutti. Sono parole  deliranti e indecenti, offensive e stupide. “Chi ha avuto un morto sotto le macerie e ha una mente fragile potrebbe sparare un colpo in testa (agli addetti della Protezione Civile) che quindi, fino a che queste accuse (di negligenza, imprudenza imperizia della Protezione Civile) resteranno in piedi non si recheranno più in Abruzzo”.

Ma che cavolo dice? Ma quali menti fragili? Ma perché permettiamo che dica ‘ste boiate?
Fino a quando, lo permetteremo?
Nessun invito alla violenza, per carità. Ma io credo che sarebbe davvero ora di scendere in piazza, ogni giorno, ovunque.  Io non credo possibile che chi pur lo ha votato possa condividere le sue farneticazioni. Forse, anche chi lo ha votato, dovrebbe riconoscere che ha sbagliato a eleggerlo. La sua politica, le sue esternazioni, sono offensive verso tutti, sono lesive per tutta la nazione. Ecco, io credo che dovremmo manifestare non tanto contro la crisi economica, contro la disoccupazione, contro la legge bavaglio: io credo che dovremmo manifestare tutti, ogni giorno, in ogni luogo, per riprenderci la nostra dignità di cittadini. 

Ancora una volta la colonna sonora, non può essere che
Povera Patria.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in linnominabile. Contrassegna il permalink.

16 risposte a Sparare cazzate, impunemente, al bar Lo Stivale

  1. anonimo ha detto:

    Che dire, cara Milvia, ogni giorno che passa ci si sente più infangati, come da una sostanza gelatinosa, puzzolente e soffocante proveniente da quel mostro e da tutti i mostri che l'hanno generato, alimentato, favorito.E' teoricamente vero che dovremmo gridare tutti i giorni il nostro sdegno per le strade e le piazze, ma bisogna che teniamo i piedi per terra e cerchiamo di misurarci con il possibile.Partendo dalla constatazione di quanto è già avvenuto: il 'No-B. day' dello scorso dicembre è stato indubbiamente un successo, che ha realizzato la sua piccola o grande dose di opposizione reale.Penso che intorno alla indefinibile porcata della legge-bavaglio possa generarsi nuovamente un moto di protesta così ben organizzata, trainata e partecipata da vari soggetti della società, anche se un paio di elementi, in realtà, giocano contro.Il primo è la stagione, la dispersività del tempo delle vacanze che si avvicina; il secondo è il concomitante senso di allarme percepito dai più circa la stretta economica, che pone in secondo piano una legge liberticida, da dittatura del quarto mondo, come quella.Teniamoci pronti, e comunque non lasciamoci prendere dallo sconforto, che sarebbe lo sbaglio peggiore.La calma è la virtù dei forti.Franz

  2. grisby6043 ha detto:

    Credo che i Padri della Costituzione ora staranno rivoltandosi nella tomba .. se penso ai vari De Gasperi, Nenni, Berlinguer e tanti altri politici SERI mi viene da piangere.Una cosa però purtroppo è certa, abbiamo un sistema elettorale che non ci permette di scegliere gli uomini, ci danno due nomi e appresso a loro ci sono soltanto persone da loro due nominate, persone che spesso non conosciamo e che sono legate al carro di chi le ha proposte. Questo vale sia per l'Innominato che per il suo rivale di turno. E' democrazia questa?Dovremmo fare un referendum popolare per modificare questa legge elettorale fasulla e mistificatrice, ecco cosa dovremmo fare.Amen

  3. cristinabove ha detto:

    e tu credi, cara Milvia, che basti questa ennesima cazzata a far desistere i suoi estimatori?Cara amica, tu credi che gli italiano che lo hanno eletto siano persone rette, invece è più a loro che all'innominabile che va la responsabilità e la colpa di avercelo messo a capo drl paese.sono loro che lo sostengono e allora sono immondi e bugiardi come lui, vorrebbero fare tutto quello, nefandezze comprese, che fa lui.se quell'orribile figuro sta lì è perché ci sono tanti orribili figuri che lo hanno preso a modello.ecco perché ho poche speranze, perché quella gente che continua a credere in lui è impunita come lui.

  4. isabel49 ha detto:

    Mi piacerebbe svegliarmi e trovare facce nuove al governo, un volta pagina radicale. Sono stanca di tutti coloro che spadroneggiano e si insultano a vicenda, sono stanca dei demolitori della nostra Italia. Quando cambieranno la legge elettorale, come dice grisby6043, forse potremo sperare in un'innovazione. un caro salutoannamaria

  5. sgnapisvirgola ha detto:

    Io covo una speranza da alcuni anni ormai. Ed è l'unica che ho.E concordo con Franz, la calma è la virtù dei forti. Ettecredo perchè stare calmi con cose così ci voglio di ghisa, ci vogliono.Ciao cara.

  6. accipicchia ha detto:

    Sì, tutti i giorni e in ogni momento, pur sapendo che quasi sempre è una lotta contro i mulini a vento.Quasi sempre vedi occhi sconcertati che dicono: "Ma cosa stai dicendo!".Sono certa che NON sto dicendo fesserie, eppure  negli sguardi di tanti leggo proprio il contrario e mi sento un extraterrestre.Ma hai ragione, bisogna potenziare la propria RESISTENZA e continuare con convinzione.Hai visto il film Draquila? Chissà perché a tanti non è piaciuto!Ciao. Piera

  7. cristinabove ha detto:

    Faro su[..] sparare-cazzate-impunemente-al-bar-lo-stivale “Bavaglio liberticida, un problema europeo”. L’allarme di Reporters sans Frontières micromega-online/appello-4-luglio-ladesione-di-micromega-tutti-in-piazza-contro-la-legge-pro-crimina [..]

  8. cristinabove ha detto:

    Faro su[..] sparare-cazzate-impunemente-al-bar-lo-stivale “Bavaglio liberticida, un problema europeo”. L’allarme di Reporters sans Frontières micromega-online/appello-4-luglio-ladesione-di-micromega-tutti-in-piazza-contro-la-legge-pro-crimina [..]

  9. Soriana ha detto:

    E’ sempre gratificante sentire che il mio pensiero, il mio sdegno è il pensiero e lo sdegno di altri. Ma questo non attenua il mio senso di impotenza…No, non ho ancora vista il film della Guzzanti, Piera, lo andrò a vedere prossimamente in un a rassegna estiva. E so già che uscirò con l’amaro in bocca.Non so se basterebbe modificare la legge elettorale, cara Grisby: io credo che bisognerebbe modificare la mentalità delle persone, adulterata da un sistema basato sulla superficialità e sull’egoismo. (benvenuta, Grisby!).Grazie a Cri per la segnalazione.Un abbraccio forte forte a tutti. Ce la faremo?Milvia

  10. catamor ha detto:

    …l'amaro in boccanon esiste bocca per questo amaro, ormai mi addormento e mi sveglio serrando i denti; a non poterne più verrebbe da dire ''non parliamone più'', ma non si può: uno schifo così era poco immaginabile, anche se si preannunciava, e forse non si è voluto capire per tempo…a cosa serva la storia per gran parte degli italiani non lo capisco proprio… il sistema che si è ormai quasi compiutamente realizzato non lascia spazi, non dà scampo…spero che sia possibile una opposizione, senz'altro lo sarà: sarà l'opposizione che LUI concederà, che LUI sceglierà, e sarà una ottima opposizione, la migliore, la sola (sola!) consentita, la sola ammessa…non sono traveggole questi rumori di tacchi sbattuti, altro che i tacchi a spillo delle escort e delle donnine di rappresentanza parlamentare…ce la faremo ?no, come sempre, come non mai, e ringraziamo la buona sorte che ci tiene attaccati all'europa, altro che europa xenofoba e estrema destra che avanza, una volta in austria, una volta in olanda…giusto per convincerci che anche l'italia è come i paesi più ''civili'', ma quando mai…abbiamo insegnato la dittatura a quasi tutto il mondo, e ora stiamo tornando ad esserne ''laboratorio vivente'', mi pareciao

  11. catamor ha detto:

    dimenticavo di ammettere che sì, ho detto quanto sopra, ma poi, nella vita di tutti i giorni, oltre a essere per natura -e quindi, se vogliamo avvantaggiato- una persona onesta…cos'altro ho fatto? cos'altro faccio? nulla di socialmente utile, nulla che vada oltre il rispetto anche verso coloro che di rispetto per gli altri non ne hanno, quelli che si alzano al mattino e a sera sono contenti di avere un segno più nel proprio personale resoconto, quelli che non si curano di collegare testa e anima, ma solo mani e tasche…quindi, tirando le somme, se taccio, chissà che non sia anch'io, col mio silenzio, un loro complice…o forse no, forse sono solo semplicemente assente, o colpevolmente, o, come si dice negli sfottò ''pacatamente''…saluti

  12. marzia ha detto:

    Te lo ridimensiono subito!!Scusami

  13. selva1 ha detto:

    Siamo in tanti.Possibile che non sia abbastanza? Siamo in tanti e ancora non basta.Grazie, un piacere conoscerti in questo post.clelia

  14. Soriana ha detto:

    Catamor: Gli Italiani la storia non la conoscono, o, meglio, hanno la memoria labile.  Si sono lasciati irretire da Mussolini e ora si (ci siamo?) sono fatti irretire dall’Innominabile, che in maniera più subdola, con più mezzi tecnologici di persuasione occulta (ma mica tanto occulta, a veder bene) ha ucciso la capacità di pensare.Penso, caro Catamor, che già essere una persona onesta sia un valore aggiunto, oggi come oggi. La normalità è essere disonesti, irrispettosi delle regole e verso il prossimo, essere furbi, distogliere lo sguardo da tutto quello che non sia strettamente legato al nostro interesse.Certo, la responsabilità è anche delle persone come noi. Forse avremmo dovuto farci sentire già molti anni fa, non scendere a nessun compromesso, non essere miopi, non stancarci di resistere, resistere, resistere. Ora il male è dilagato così tanto che non so cosa ci potrà salvare.  Forse, come ho già scritto molte volte, stare vicino ai ragazzi, parlare con loro, insegnare loro ad avere un pensiero critico, a non guardare il mondo, la realtà, attraverso uno schermo televisivo. Forse questo ci potrà salvare.Continuiamo a vigilare, comunque.Ciao, Catamor.Milvia

  15. Soriana ha detto:

    Marzia:  Andrò a vedere il film giovedì prossimo. Non so come uscirò dal cinema… Già vedere il trailer, di cui ti ringrazio, mi provoca nausea…Ma che sia davvero l'unto del Signore, come una volta si è definito?Buona serata, Marzia.Milvia

  16. Soriana ha detto:

    Selva1: siamo in tanti, forse. Ma siamo relativamente pochi. Ci parliamo fra di noi, a scendere in piazza siamo sempre gli stessi… Non siamo poi in tanti, alla fine.Anch'io sono contenta di leggerti qui.Ciao, a presto, spero.Milvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...