Una sera a casa di Livia, ma anche altro

P1120989(Un angolo del giardino della familgia Sorega, a Uta, foto estranea a questo post, ma che mi ricorda altre belle giornate)

Prima che iniziate la lettura del post  vi invito a prendere visione della Lettera aperta che Margaret Collina ha pubblicato nel suo blog, e, se volete, a lasciare commenti sul problema che Margaret  ha sollevato, magari descrivendo com’è la situazione nella vostra città.

Di belle giornate ne ho molto bisogno, ultimamente, sembrano diventata una merce rara, ormai.
Ma quella di ieri l’aggettivo “bella” se la merita proprio.

Partita molto bene con la lettura alla libreria Ambasciatori che vi avevo preannunciato, è poi proseguita offrendomi altre regali.  Un pranzetto con la mia amica poetessa Valeria, con cui è sempre piacevole chiacchierare, nella storica salumeria Tamburini, da anni anche buon self- service, poi a casa, sul mio terrazzino, a revisionare, per l’ennesima volta, una raccolta di racconti che dovrei mandare a un editore. E andare a riscrivere,  correggere, tagliare, soprattutto, è una sorta di divertissement, per me, anche se faticoso.
Alle 18 sono uscita di casa: Stava per iniziare questa cosa
  QUI  in un parchetto vicinissimo a dove abito. Musica, canto e poesie, tante belle poesie, molte di poetesse e poeti amici, mi hanno tenuto compagnia per più di due ore.
Alla fine, poi, c’è stato un cambiamento di programma: avrei dovuto andare all’
Arena Puccini per vedere Mine vaganti, e invece mi sono felicemente ritrovata nella bellissima, accogliente casa di Livia  . Ha un terrazzo pieno di fiori, Livia, in cui si aggiranno  in grande fraternità  ( sorellanza, non so) , una graziosissima  cagnolina, una miciona soriana e… un buffo coniglietto, o coniglietta, non ho chiesto.
Tutti poeti, e bravi, gli amici che si sono ritrovati con me a casa di Livia:
Silvano , Nadia e Giovanni. Una deliziosa serata, leggera, divertente.  Di risate ne abbiamo fatte… Spero che ne verranno altre, di serate così.
Questa sera, poi,  maxi-maxi-maxi schermo in Piazza Maggiore: la pellicola restaurata de Il Gattopardo. Sarà emozionante, io credo.

Vi auguro un felice fine settimana  e vi lascio con tre poesie e una bella musica. Le poesie sono di Livia (prelevata dal sito di Renzo Montagnoli), Valeria e Silvano.

Voglio tornare a casa

di Livia Corradi

Tornare a casa si può,
fermati il pensiero
e attendi il cigolio lento
dei ricordi a risalire con
l’acqua fredda del secchio,
si scalda per piatti sporchi,
un cencio bianco riciclato
il fossato non ha detersivo
la sabbia l’unico abrasivo,
noci raccolte lì nel prato
per il dolce, è domenica!
Invento bugie altrimenti
che dico bambina in chiesa
se mi chiede della rosa?
La rosa bianca è bianca
ma lui non vuole capire.
E le stelle ?
Non le hanno rubate ,
ci sono tutte le ho contate
sdraiata sul prato quando
la luna si perde nel pozzo
cocomero bianco di notte
rosso e maturo di giorno
prima del fresco dell’uva,
un moscato frizzante
bevuto tutto d’un fiato:
lasciando il bicchiere sporco.
Come la vita . .io voglio tornare. . tornare e pensare.

Notte e ombre

 di Valeria Rossi

È notte
sui muri
ombre serene
riflettono scure
figure attonite.

Nuvole bianche
sospese nel vuoto
contrastano il buio.

Rimanere rinchiusa
vorrei per un po’
e gioire
d’un frammento di mondo
che ora non ho.

(da Me ne andavo – Circolo Petroniano delle Arti M. Marzocchi- 2008)

Sereno

di Silvano Notari

Venticello arlecchino
danzi madreperlaceo,
pioggerella svolazzante
tua dama iridescente.
Libellulatiche coreografie
sulle cime di superstiti raggi
planano fra le braccia
di erbacei multiformi.

A balletto concluso
riesplode il tepore.
Fresca rugiada natura disseta…
e torna il sereno.

(Da Il sorriso del pensiero- Libreria Editrice D’Urso- 2007)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

14 risposte a Una sera a casa di Livia, ma anche altro

  1. anonimo ha detto:

    Ciao,ti ho conosciuta a ''casa di Franz''.Mi hanno colpito le vele gonfie di vento che ti spingono verso la rivelazione del tuo orizzonte.Questa frase la prendo in prestito per l'imminente  viaggio in barca a vela fra le isole ioniche.Io sono in cerca ,invece , di nuovi orizzonti.Più belli ,meno belli di quelli già conosciuti ?Non sò e per questo cazzo la randa ,una stretta al fiocco ed una puggiata alla prua e.. via ,rotta sud-est.Finite le vacanze si tirano le somme e si riprogetta e si cerca di ripartire. CiaoPs. questo è quello che , al ritorno da una breve vacanza a Bologna, scrissi nello spazio che mi ospita.Ciao.

  2. RenzoMontagnoli ha detto:

    Comunicato del 27 giugno 2010[..] Di mediocrità in mediocrità, dal calcio alla politica… Giustamente Milvia Comastri richiama la lettera aperta di Margaret Collina, dico giustamente perché la vicenda della Lettrice si ricollega alla segnalazione di cui s [..]

  3. Soriana ha detto:

    Tiffany: ben approdata nel mio piccolo porto, Tiffany! Mi piace molto che tu mi abbia conosciuto a casa del caro amico Franz, è un bel posto dove stare, quella casa.E mi piace altrettanto leggere che ami la barca a vela… Io, su una barca a vela, ci vivrei…  Per cercare i miei orizzonti, per ascoltare il mare, per perdermi, anche.Ho veleggiato nel tuo blog, , trovandomici molto bene. Non ho trovato ancora il post che mi hai indicato, ma continuerò la ricerca.Buon vento fra le isole ioniche. Ma non solo: buon vento per tutto, e che l'orizzonte sia luminosissimo.Milvia

  4. Soriana ha detto:

    Anonimo: Ricambio saluti da Bologna… Ma chi sei, caro/a Anonimo/a?MilviaMilvia

  5. margueritex ha detto:

    grazie cara Milvia…spero che qualcuno legga e ci pensi su.un abbraccio!

  6. anonimo ha detto:

    Cara Milvia, anch'io ho trascorso una bella serata, grazie per aver scelto la mia poesia, la mia casa è più bella quando ci sono amici così speciali.A presto!!ciao Livia 

  7. anonimo ha detto:

    @ Milviasono Tonino, che ha commentato alcune pubblicazioni di Franz.Per ritrovare quei miei pensieri su Bologna basta solo scrivere ''Bologna'' su cerca , in alto a sinistra.http://tiffanyestate.blogspot.com/search?q=bolognaSono autore delle ''vignette'' dettate da situazioni socio-politiche e dell'infinito amore fra ''Argilla e Salato''.Quando il tempo a disposizione era tanto , ho inserito anche un video musicale e composto una ,dire poesia è tanto, componimento in rima con tutti i nomi che si affacciano in quello spazio.Altro lo puoi trovare su ''le bisier'' ''delicato alberello'', ''tagliolini con gamberi..alla Tiffany'', ''Vivo da solo''.Ti segnalo ''Essa'' con video e poesia e ''Brindisi con foto, video e bella musicaCommento settimanalmente le ''lettere a Maurizio Costanzo'' su ''il Messaggero'' così come nello spazio di Ginzburg sempre sullo stesso giornale.Il tempo, di tempo libero non vede ne ode nulla.Paziena.Ciao Tonino

  8. anonimo ha detto:

    ciao milvia sona tale giovanni. Ecco l’osservazione sull’internazionale (squadra di calcio)

    a minuti il fischio d’inizio
    questione di gruppo alle venti e trenta di sera
    il dieci messo nel blugrana non entra nel segno
    e sgomenta tra il neroazzurro più alto dei fari
    c’è il mento dubbio
    lo misero ai piedi dei soldi
    negli acquisti a poca spesa
    saldi di gioco e distese
    toste di leve
    difese rovesce e avanti sudamericani
    a minuti il fischio fine
    negli occhi nessuna via d’uscita
    la partita avanti e dietro
    opera sua soltanto di saldo sudamericano
    luci di raggi fischio (lo avete sentito tre volte)
    è finita

  9. Soriana ha detto:

    Livia: Ciao, cara.  La tua casa è bella perchè c'è la tua anima. A giovedì, in Piazza Verdi. Milvia

  10. Soriana ha detto:

    Tonino: Quante belle cose!!! Peccato che non riesco a lasciare commenti….  Chi se la ricorda la pass ?… Insomma, sei un  ottimo navigante, qualunque mare tu solchi…Ciao! E approda ancora in  questa piccola darsena!Milvia

  11. Soriana ha detto:

    Giovanni (tal…): Sei troppo forte, Giovanni… Manda il commento a Rondoni…Ciao! A Giovedì.Milvia

  12. anonimo ha detto:

    Cara Milvia e cari tutti, molti di voi lo sapranno già, ma voglio segnalare a chi non lo sapesse che da un po' di tempo l'ANPI ha aperto le iscrizioni a tutti quelli che lo desiderano, non più solo ai vecchi partigiani. E' una cosa importante. Di partigiani ce ne sono stati di molti generi: monarchici e socialisti, cattolici e anarchisti. Potrebbe essere un luogo dove trovarsi tra persone che hanno alcuni valori di base: la libertà di pensiero, la difesa della Costituzione e dei suoi principi fonamentali, ad esempio. Oltre i partiti e i sindacati a cui  si  crede sempre di meno. Se volete potete cercare la sede ANPI più vicina a parlarne con loro. Ciao. Daniela Valdiserra    

  13. Soriana ha detto:

    Daniela: Grazie! Ho inserito il tuo commento nel nuovo post.Ti abbraccioMilvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...