Aprile, dolce dormire…

P1150797

Aprile dolce dormire… E, anche se aprile deve ancora iniziare, da sempre, in questo periodo dell’anno, svegliarmi presto, la mattina, diventa per me difficile. Quando poi finalmente mi decido ad alzarmi, una sorta di dolce torpore mi accompagna per ore, e mi impedisce di portare a termine i diversi impegni che dovrebbero scandire la mia giornata.
Così finisco per cincischiare con i miei pensieri; progetto, ma non realizzo. Mi dico: ora agisco, ma poi rimango inerte. Questa condizione un po’ mi piace, ma anche mi infastidisce, perché mentre me ne sto trasognata, gli impegni si accumulano, il giorno finisce, e mi accorgo che non ho combinato nulla.
Mi ero riproposta, per esempio, di scrivere un post sulla mia giornata romana, sulla gratificante partecipazione al corteo coloratissimo e vitale che ha attraversato sabato scorso le strade e le piazze della Capitale, in un’ennesima dimostrazione che esiste un’Italia non dormiente, il cui pensiero non è condizionato dalle falsità e dagli effimeri luccichii  che ogni giorno, più o meno apertamente, ci bombardano attraverso stampa e  televisioni rappresentanti un potere politico che tende a darci una visione della nostra condizione ben lontana dalla realtà.  Ma poi non ho scritto niente, e le emozioni provate si sono ormai stemperate, e ne verrebbe fuori, se ne scrivessi ora, un post banale, assolutamente inadeguato all’importanza della manifestazione. Così mi limito a pubblicare una foto, fra le tante che ho scattato quel giorno, e a segnalare
un link  che della manifestazione parla.

Un'altra occasione per fare sentire con forza la nostra voce, e alla quale, se riesco, parteciperò, ce la dà Gino Strada, da sempre irriducibile avversario delle guerre, a prescindere dalle (false)  motivazioni che le scatenino:
2 aprile, piazze a prova di bomba
Daremo prova ancora una volta che crediamo totalmente all’articolo 11 della Costituzione? Spero proprio di sì.

E, mentre continua questo mio stato di dormiveglia, penso che, non avendo l’energia per scrivere cose mie, questo sarà un post solo di segnalazioni, perché, per fortuna, cose interessanti, in rete, se ne trovano sempre.

Tempo fa mi sono abbonata a una rivista: Qui appunti dal presente . Dopo aver ricevuto il primo numero avevo pensato di scrivere un post, perché l’alta qualità del periodico mi ha davvero colpito. Ma rimanda rimanda… ecco che, fortunatamente, mi ha preceduto un altro blogger  che della rivista non solo è abbonato, ma pure collaboratore. Vi invito ad andare a leggere il suo articolo, perché la rivista di cui Franz parla merita davvero attenzione.

Io, i libri di Paolo Nori, li adoro. L’ultimo che ho letto, A Bologna le bici erano come i cani , mi ha commosso e divertito forse più di tutti gli altri. E ora, per MarcosYMarcos (casa editrice che apprezzo tanto), è appena arrivato in libreria il suo: La meravigliosa utilità del filo a piombo

Come ormai tutti credo sappiate, adoro anche Radio3, provo affetto per il suo magnifico direttore e per molti dei suoi collaboratori. Ebbene, il mese di aprile mi darà ben due possibilità di rivederli.
Il 2 aprile, infatti, si apre a Roma, all’Auditorium Parco della Musica, la seconda edizione di Libri come, manifestazione in cui moltissimi autori parleranno del significato dello scrivere, e curata da Marino Sinibaldi, Michele De Mieri e Rosa Polacco. L’evento terminerà il 10 aprile.
QUI 
tutte le informazioni.

E poi… Radio3in festival! Cervia ospiterà nuovamente, dal 15 al 17 aprile, la festa di Radio3 e, per gli appassionati di questa ineguagliabile radio, parteciparvi è obbligo! Ecco il
Programma

E ora, una carellata su alcuni blog e siti:

La giandussa
Uno splendido racconto di Fiorella Borin

Ed è del blogger Renzo Montagnoli il  bel racconto  Una giornata molto particolare  che l’autore ha pubblicato nel suo  sito.
 

La brava poetessa e amica Piera Maria Chessa, si chiede:
Dove andiamo?

Cristina Bove, con la sensibile attenzione a quanto succede intorno a noi che la contraddistingue, in una sua recente poesia  , ci parla di scorie radioattive e di guerra.

Un ultima cosa:
un blog che si occupa di scritture migranti, di pace, di accoglienza, compie un anno:
buon compleanno, Vite in transito!

Ecco, ho finito… Quasi quasi mi faccio un pisolino… Oppure mi prendo un caffé.

Moliendo café

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 26 marzo 2011, auguri, avviso ai naviganti, bugiardi, cristina bove, emergency, festival e fiere, franz, gino strada, manifestazioni, marino sinibaldi, no a tutte le guerre, ora o fra poco in libreria, paolo nori, piera maria chessa, radio3, renzo montagnoli e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Aprile, dolce dormire…

  1. cristinabove ha detto:

    grazie di ogni cosa, sempre, carissima pasionaria!
    cri

  2. Soriana ha detto:

    Gemisto: grazie! Sei sempre sollecito!
     
    Milvia

  3. Soriana ha detto:

    Cri: la pasionaria Milvia abbraccia la pasionaria Cri!

  4. utente anonimo ha detto:

    Alla faccia della pigrizia! Hai riferito notizie tutte importanti. E non poche!

  5. Soriana ha detto:

    Adriano: eh eh… avevo messo il ricercatore automatico…
    Buon pomeriggio, Adriano!
     
    Milvia

  6. utente anonimo ha detto:

    Grazie sempre ,cara ,è un piacere per me leggerti.Tinti

  7. Soriana ha detto:

    Tinti: E le tue visite e i tuoi affettuosi commenti, sono un piacere, cara Tinti. 
    Milvia

  8. utente anonimo ha detto:

    Dovresti dormire di più sapendo che c'è un' Italia che dorme più di te e che conclude molto meno di quanto tu possa pensare. C'è un assistenzialismo anemico che ogni volta, a ogni cambio di governo, si predica delle esigenze dell'opposizione di turno. Essere realmente idipendenti significa essere critici prima di tutto con se stessi, e prendere coscienza che l'idealismo e allo sbando, e che il NULLA è alle porte. Delegittimiamo la democrazia, dato che i presunti garanti di essa (maggioranza e opposizione) ce la stanno somministrando come la peggiore delle droghe.

  9. Soriana ha detto:

    Utente anonimo: Credo che sia il momento, invece, di stare molto svegli… Condivido in parte quello che dici, anche se non riesco, per come sono fatta, a sposare appieno il tuo pensiero per me un po’ troppo nichilista.
    Buona giornata, comunque e grazie per l’intervento.

    Milvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...