Cose fatte, cose ascoltate. E poi…referendum!

P1170806

Cose fatte:
1) Vi ricordate che in un post di pochi giorni fa avevo elencato le cose che vorrei fare prima di morire? Fra desideri più o meno realizzabili c’era anche quello di dipingere d’ azzurro il tavolino che tengo in terrazza. Ecco, come potete vedere,  questo è l’unico desiderio che, per ora, sono riuscita a realizzare.

2) Acquistata la card per partecipare alle proiezioni del Biografilm Festival, che inizia proprio oggi e che terminerà il 20 giugno. Cose interessanti, documentari, film, ma anche musica, presentazione di libri, feste      QUI  l’intero programma.

3) Mi sono procurata il programma di giugno della benemerita Arena Puccini, che da domani alla prima decade di settembre allieterà molte mie serate estive.

4) Alla libreria Coop Ambasciatori ieri c’è stata un’asta particolare, questa. Quando sono arrivata l’asta era già finita, ma sui banchi della libreria si potevano fare ancora acquisti. E così, tanto per assecondare la mia dipendenza, con la motivazione aggiunta che il ricavato della vendita verrà in parte devoluto all’Associazione Piazza Grande , ho acquistato tre
libri: di Henry James “L’Americano”, una bella edizione Mondadori del 1970  (collana Biblioteca romantica); di Thomas Wolfe: Il Fiume e il tempo (una prima edizione  Medusa  del 1957) e di Virginia Woolf  Diario di una scrittrice (Quaderni della Medusa 1959). Tutti libri Mondadori, ma pubblicati ben prima che un Innominabile  divenisse il padrone della storica casa editrice…

Cose sentite sull’autobus:
L’autobus è per me una sala di lettura mobile, perché ho con me sempre un libro. Ma, se non leggo, è anche una sorta di scuola di vita: osservare la gente, ascoltare i loro discorsi è una fonte di esperienza, a volte negativa, a volte illuminante. Questo è in parte il testo di una mail che ho spedito ieri alla redazione di Fahrenheit, che aveva invitato gli ascoltatori a raccontare il rapporto che hanno con i mezzi pubblici.  Una ventina di minuti dopo che Loredana Lipperini aveva diffuso la mia mail sulle onde della radio, ho preso l’autobus, il 28, per la precisione. Io avrei voluto leggere, ma ho avuto la disavventura di sedermi di fronte a un tipo, abbigliato come un manichino, che ha attaccato bottone e ha cominciato a sparare un mucchio di sciocchezze. Una vera ode alla velocità dei treni, per esempio. Io vado a Firenze, a Roma, a Torino in pochissimo tempo, saluto gli amici, prendo un caffè  e riparto. Ah che bello che bello… Va beh, lasciamo perdere sul costo, dico io, ma che senso ha, poi, andare e tornare solo per un saluto, per un caffè? Ma lui continua l’elogio, non della lentezza, ahimé, ma della velocità. Però, devo dire che mi ha fatto anche ridere ( ma ho dovuto ridere dentro, mantenendomi impassibile): infatti un difetto dei treni ad alta velocià l’ha trovato: mi ha detto che è difficilissimo andare in bagno. Perché con quella velocità di 300 chilometri all’ora… come dire, insomma, lui ha difficoltà, quando entra in toilette, a far pipì. Meno male, ha detto, che una volta che ho avuto bisogno, c’era mio padre che mi ha aiutato. Ecco, è a quel punto che ho sentito l’impulso di ridere… Mi sono immaginata la scena… Non so, provate pure voi a immaginarla…

Ma ora devo interrompermi. Fra poco mi viene a prendere un amico, e insieme andremo….tatatatà: a fare volantinaggio intensivo per il referendum!!! Armati di bandiere e ardimento cercheremo, insieme a tanti altri, di fare in modo che più gente possibile vada a votare. Per cercare diCuore

portare in alto il Quorum!!!

E poi, questa sera, a Bologna si fa festa!   Tutti  in piazza Maggiore per la chiusura della campagna referendaria e spero davvero che sia una festa pre-festa di quella che, ho fiducia, si svolgerà lunedì in tutt’Italia, non appena verranno comunicati i risultati delle votazioni. SI' SI' SI' SI': io sono fiduciosa!!!

Buoni 4 Sì a tutti!!!!

Ascoltate, cantate, saltate! ma, soprattutto, votate!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in cose varie, quattro sì, referendum. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Cose fatte, cose ascoltate. E poi…referendum!

  1. BiFolk ha detto:

    …buona fortuna per la campagna… occhio a non perdere il treno però eh eh eh

  2. isabel49 ha detto:

    E chi se lo perde questo referendum, non vedo l'ora di apporre i 4 "SI" abrogativi.
    Buon volantinaggio, poliedrica amica animata sempre da tanta passione, complimentoni.

    affettuosità
    annamaria* 

  3. cheneps ha detto:

    Ho crocettato i miei sì, stamani alle nove. Sono fiduciosa!

    ciao

    franca

  4. cristinabove ha detto:

    ce la faremo!!!
    sì sì sì sì

  5. Soriana ha detto:

    Per tutti: rispondo così in ritardo, che ormai dare una risposta individuale a tutti sarebbe solo obsoleto. 

    Dico solo: Ce l'abbiamo fatta!!! e spero vivamente che :

    Ce n'est qu'un début!!!

    Un abbraccio a nuovi e vecchi amici.

    Milvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...