Notte

I poeti lavorano di notte

I poeti lavorano di notte

quando il tempo non urge su di loro
quando tace il rumore della folla

e termina il linciaggio delle ore.
I poeti lavorano nel buio
come falchi notturni od usignoli
dal dolcissimo canto
e temono di offendere Iddio.
Ma i poeti, nel loro silenzio

fanno ben più rumore

di una dorata cupola di stelle.

Alda Merini da “Destinati a morire”

Buon ascolto. Buona notte a chi ancora è sveglio. Buon mattino a chi fra poche ore si sveglierà.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Notte

  1. Piera ha detto:

    Sempre coinvolgente leggere qualcosa di A. Merini, mai banale, sempre attenta a leggersi dentro e a leggere dentro le cose che ci circondano. Grazie.
    Un caro saluto.

    Piera

  2. lucarinaldoni ha detto:

    Alda Merini. Fragile ondivaga musa timida e sfacciata, pazza e lucidissima, femminista e semplicemente femmina quando si innamorava. Alda Alda, resta sempre una voce fuori dal coro e prega da dove sei (che forse da lì, se c’è un “lì” che a volte mi piace immaginare, le preghiere dovrebbero contare qualcosa) di non diventare mai un santino dell’Asfittica Letteratura Italiana.

  3. Milvia ha detto:

    Gli aggettivi che hai utilizzato per Alda Merini sono perfetti. L’ho ascoltata anni fa al Festival di Mantova e mi è apparsa proprio come tu l’hai descritta.
    Il rischio di farla diventare un santino, purtroppo c’è. Speriamo che lei non venga mai a saperlo.
    Buon fine settimana, Luca!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...