Segnalazioni, mentre la nebbia avvolge la città

9126520-illustrazione-vettoriale-di-segnali-stradali-con-la-terra

 

Ecco, in questo primo mattino di febbraio, un mix di segnalazioni. Alcune mi riguardano, altre no. Spero che i miei ormai pochissimi, ma spero affezionati, lettori vi prestino attenzione. Grazie!

Autoreferenziale:
images

 

Allora: il tour italico di Colazione con i Modena City Ramblers prosegue. Martedì 5 febbraio farà tappa a Napoli. Il relatore sarà nientepopòdimeno  che… il grande Maurizio de Giovanni!!! Sogno o son desta?, mi vien da dire.
Ecco qui i dettagli.
Piera Maria Chessa è una bravissima poetessa e una splendida donna. La sua recensione alla mia raccolta di racconti mi ha molto emozionata.
Emozione e orgoglio: ecco gli stati d’animo che mi ha procurato l’invito di Marilù Oliva a partecipare a questo progetto

On the road
icona-taxi

 

Un punto di osservazione molto particolare sulla vita di una città: il taxi di Franz

L’innominabile…
Berlusconi Pinocchio_01

 

 

colpisce ancora. E ben lo sottolinea Renzo Montagnoli

Blog e siti da seguire

lente_ingrandimento_big

 

 

Il blog di Luca Rinaldoni

Il blog di Alba Ciarleglio

Sulla decrescita (felice, naturalmente)

Notizie letterarie
ultime_notizie

 

 

 

Nebbia Gialla, un festival… da brivido!
Io ci andrò domani e domenica, non certo come ospite, ma come spettatrice. Un’occasione per incontrare scrittori amici, che di nebbia, e di giallo, se ne intendono.

Concorso letterario Stefano Benassi
La seconda edizione di un premio dedicato al mio indimenticabile insegnante di scrittura creativa.

Consigli di Lettura
lettura

 

Sami Modiano: “Per questo ho vissuto” (Rizzoli)
Un imperdibile libro scritto da un sopravvissuto dei lager nazisti.

“Di mamma ce n’è più d’una” (Feltrinelli)
Dopo “Ancora dalla parte delle bambine” e “Non è un paese per vecchie”, ecco il nuovo libro di Loredana Lipperini.

Alberto Prunetti: “Amianto, una storia operaria” (Editore Agenzia X). Ne scrive  qui,  WuMing1, e le sue bellissime parole sono molto toccanti.

Infine, di consigli di lettura, ne potete trovare tanti in questo blog che si occupa di recensioni.

Non so se sia il mio Mac, che sta agonizzando, o  se  sia WordPress che s’è beccato l’influenza, ma a scrivere questo post ci ho messo ore:  blocchi in continuazione, lentezza estenuante delle immissioni delle parole… Mah, speriamo bene!  Non vorrei che, andando ora a controllare i link scoprissi un gran pasticcio!

Musica? Ma sì, musica!
E mi raccomando, siate  Sempre allegri!

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in avviso ai naviganti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Segnalazioni, mentre la nebbia avvolge la città

  1. lucarinaldoni ha detto:

    Ti ringrazio per aver citato il mio blog, che continuo a tenere aperto a volte con difficoltà contingenti di tipo operativo-logistico e con alterni periodi di buona e mediocre ispirazione ma con una voglia e motivazione non dico immutata ma ingigantita, non “nonostante” ma se mai “in virtù di” il momento non facile che, come certamente sai, sto attraversando da qualche mese a livello lavorativo e quindi economico-finanziario.

    Anche se sinceramente i pochi ma fedeli lettori che mi stanno seguendo sono necessari e sufficienti e non saprei sinceramente come rapportarmi con un numero troppo più alto, visto che nei limiti del possibile mi piace personalizzare le risposte ai commenti e non limitarmi a un “Grazie per le tue belle parole, continua a leggermi”.

    E’ più facile che ne perda, ma se ciò succede è per sopravvenuta incompatibilità reciproca.

    Per il resto, che dire? Che adoro leggere dei post in cui Milvia ci parla di come è bella e piena di cose, stimoli, interessi è la sua vita. Non dico altro.

    • milvia ha detto:

      Luca caro, mi verrebbe da dire una frase che si legge da mesi, o ormai da anni, nei social network e un po’ ovunque, e cioè che in Cinese la parola crisi è identificata da due ideogrammi:
      Il primo significa “Pericolo” ma il secondo significa “Opportunità“. In questo secondo significato mi piaceva credere, prima che diventasse una sorta di tormentone (odio i tormentoni perché banalizzano anche le cose più elevate e le svuotano di significato). Ma, a pensarci bene, in questo caso, mi sa che ci credo ancora.
      Il tuo periodo di crisi (che comunque ti e mi auguro termini presto) ti fa produrre post quanto mai belli e profondi. Ed è per questo che ho segnalato il tuo blog: per dar modo (forse), che più persone ne possano godere. Quindi non ho fatto un favore a te, ma a chi, eventualmente, ti leggerà.
      Vorrei, però, che tu avessi una vita più facile, caro amico. E mi sale davvero la rabbia a pensare che una persona così ricca interiormente, debba vivere queste difficoltà. È profondamente ingiusto.
      E non dico altro neppure io. Ma ti abbraccio.

      P.S.: Fra le segnalazioni dei commenti che appaiono sulla destra dello schermo, leggi quella che corrisponde al post “Il ritorno”: ti riguarda.

  2. Piera ha detto:

    Quante belle cose scrivi, Milvia. Ti lascio un abbraccio e… un grazie.
    Piera

  3. Milvia ha detto:

    Grazie, Piera!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...