Archivio dell'autore: Milvia

Ricordi indiani

Come promesso non voglio far passare troppo tempo dalla pubblicazione del mio ultimo post. Ecco quindi un altro  vintage, un post pubblicato il  26 gennaio 2007 (sono trascorsi già sette anni… Com’è possibile?). E ancora di più (eravamo nel 1991) … Continua a leggere

Pubblicato in Vintage | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Zapping

Eccomi, praticamente è dallo scorso anno che il mio bloggino tace. E io, che sono una specialista nel crearmi sensi di colpa, mi sento in colpa per averlo abbandonato.  Ma sono giorni pienissimi, cioè sono riempiti principalmente da una cosa … Continua a leggere

Pubblicato in la mia scrivania | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Siamo ancora qui! (e va bene così)

E così ci siamo arrivati, alla fine di un altro anno. E già questa è una cosa positiva, no? Comunque sia andata siamo ancora qui, e non è poco,  perché  questa sarà pure una valle di lacrime, ma meglio esserci … Continua a leggere

Pubblicato in 31 dicembre 2013 | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 6 commenti

Breve riflessione sull’impossibilità di stare bene

Ascolto le ennesime brutte notizie trasmesse dal giornale radio. Faccio un giro su Facebook e su alcuni siti. E mi viene da pensare che non è possibile stare bene, essere sereni, prepararsi al Natale con la gioia che avevamo da … Continua a leggere

Pubblicato in leggeri e pesanti pensieri | Contrassegnato , , , , , | 9 commenti

Lettera a Laura

Quando alla fine dello scorso anno Marilù Oliva mi ha invitato a partecipare a un’antologia di racconti che doveva trattare il tema del femminicidio,  la mia prima reazione è stata di gratificazione, perché la brava scrittrice bolognese mi aveva chiamata … Continua a leggere

Pubblicato in Nessuna più | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | 4 commenti

Forse banale

Sappiamo solo distruggere. Abbiamo dimenticato il vocabolo “riparare”. Ce lo hanno fatto cancellare dal vocabolario. Si rompe la lavatrice e, conti alla mano, ci fanno capire che conviene comprarne una nuova. E questo vale per il computer, il cellulare, il … Continua a leggere

Pubblicato in leggeri e pesanti pensieri | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | 8 commenti

L’incubo di Anselmo

Per chi non lo ha mai letto, per chi lo ha letto, ma non se lo ricorda (che non è che io sia uno di quelli scrittori che quando leggi una loro cosa rimani folgorato e ti rimane tatuata nei … Continua a leggere

Pubblicato in la mia scrivania | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Nessun santo in Paradiso

Per loro, e per tanti altri come loro,  nessuno è intervenuto. Non avevano santi in Paradiso, loro. Non avevano cognomi illustri. Per loro, non è squillato nessun telefono. Di loro, non si è occupato nessuno. Di seguito, il testo di … Continua a leggere

Pubblicato in morire di carcere | Contrassegnato , , , , , | 2 commenti

Le cinque cose belle

Poco tempo fa, un’amica di un’amica, mi ha detto che lei, da anni, prima di andare a dormire ha l’abitudine di  segnare su un taccuino le cinque cose belle che hanno rallegrato la sua giornata. Anche piccole cose, ha detto, … Continua a leggere

Pubblicato in leggeri e pesanti pensieri | Contrassegnato , , , , , , , , | 15 commenti

Nessuna assoluzione

Questo racconto l’ho scritto alcuni mesi fa, per poter partecipare al premio letterario internazionale promosso dall’Università Aperta Giulietta Masina e Federico Fellini, in ricordo di Stefano Benassi, docente della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Ateneo bolognese,  che per anni ha … Continua a leggere

Pubblicato in la mia scrivania | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 8 commenti