Il quaderno della doglianza e della contentezza

images
Vi ricordate il quaderno della doglianza e della contentezza appeso all’albero da Cosimo Piovasco? Il Barone di Rondò invitava tutti i passanti a scrivere cosa loro aborrivano, cosa loro amavano.
Ora, prendendo spunto dall’amato personaggio di Calvino, invito anche voi a fare altrettanto.
Vi chiedo cosa vorreste cambiare: di voi, della vostra vita, quali cose vi infastidiscono maggiormente nel nostro Paese o nel mondo. Dalle piccolissime cose alle grandi. 
Ma appuntate nel quaderno anche le cose che invece vi piacciono così, come sono: di voi stessi, del nostro Paese, del mondo.  O di quello che volete.
Armatevi di matita e…via!

Io vi lascio con una canzoncina che a me mette allegria.
Ciao!

Puttin on the Ritz

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in domandine. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Il quaderno della doglianza e della contentezza

  1. antanz1967 ha detto:

    Cara Milvia la lista delle doglianze è anche troppo lunga…personali e globali 😉 tra le piccole gioie di oggi ti segnalo un pranzo con mio padre e sentire stasera il mio amico mauri eternauta in radio (lo trovi su splinder in stream)

  2. Soriana ha detto:

    Ciao, Antonella! Ci incrociamo, questa sera…
    E’ molto carino che tu abbia scritto delle tue piccole felicità…
    Ora vado a vedere se riesco a trovare il tuo amico Mauri…
    Un abbraccio.

    Milvia

  3. RenzoMontagnoli ha detto:

    Comunicato del 3 dicembre 2008[..] , sì un punto esclamativo. Di poesie con titoli strani o senza titoli ne ho viste tante, ma con un punto esclamativo non mi è mai capitato. Eppure ha il suo significato; incomprensibile di per se stesso, se si leggono i versi si ha un im [..]

  4. cristinabove ha detto:

    cara Milvia
    ci ho riflettuto a lungo, ma con mia stessa sorpresa, non vorrei cambiare nulla.
    Bene e male si sono alternati nella mia vita, lasciandomi il segno, e facendomi diventare quella che sono oggi. perfino gli errori che mi hanno dato la misura della mia piccolezza. Ho rispetto e comprensione per questa persona che ne è derivata.
    Forse eviterei qualche sofferenza arrecata ad altri.
    ciao
    buona giornata
    cri

  5. isabel49 ha detto:

    Io di me non vorrei cambiare nulla, in quanto ora sono il risultato delle precendenti esperienze. Quello che vorrei cambiare è l’attuale mondo, vorrei che ci fosse la meritocrazia vera, che i giovani potessero dopo gli studi essere sereni sapendo di realizzare le loro aspettative, vorrei tanti posti di lavoro , meno povertà che sta affligendo tantissime famiglie, vorrei che la depressione fosse annientata, vorrei che le tragedie familiari non accadessero, vorrei che non ci fossero le guerre, vorrei solo la pace ed altro ancora. Grazie Milvia per avermi dato la possibilità di esternare le mie riflessioni. Buona giornata, Annamaria.

  6. anonimo ha detto:

    scommetto che hai ascoltato la lettura del Barone Rampante su Raitre… A me è piaciuta tantissimo!
    Per le liste, dovrei pensarci un po’…
    intanto ti mando un saluto veloce dalla Romagna, anche oggi solatìa. cristella

  7. anonimo ha detto:

    cara Milvia,
    butto giù senza riflettere, quel che viene, viene:
    Mi dolgo che il mio gatto continui a farsi le unghie nel mio piumone con grande svolazzìo di piume bianche, che lo considero, il piumone, uno degli investimenti migliori della mia vita. Forse lo uccido (il gatto).
    Mi rallegro di potermi crogiolare sotto al mio confortevolissimo piumone con qualche buon libro da leggere, che son delle cose che ti riconciliano con la vita, il tepore del piumone e un buon libro da leggere.
    Ciao, magari la prossima volta ti posto un commento più serio.
    Mirella

  8. Cenresig ha detto:

    Passavo di qui, cercavo il mio racconto…
    Saluti.

  9. Soriana ha detto:

    Un saluto veloce a tutti. Sto morendo di sonno! Domani risponderò con calma. Ciao!!!

    Milvia

  10. Soriana ha detto:

    @Cri: Bello, quello che scrivi. E credo che, anche se tu, come capita a tutti, hai procurato qualche sofferenza ad altri, non lo abbia mai fatto volontariamente. Penso proprio che non ne saresti capace.

    @Annamaria: come Cri, anche tu Annamaria cara, non cambieresti nulla di te. Questo è davvero positivo. Il resto che tu scrivi è pienamente condivisibile. Sono tutte cose che vorrei anch’io. Purtroppo è solo utopia.

    @Cristella: hai scommesso giusto! Proprio così. Un ascolto stupendo.
    Il mio saluto da una Bologna con il cielo azzurro. Aspetto le tue liste.

    @Mirella: cara Mirella, ti consiglio di regalare al tuo micione un piccolo piumone. E magari anche un libro. Così si crogiolerà anche lui.

    @Giuseppe: la segnalazione al tuo racconto la trovi nel post del 25 novembre.
    Ciao.

    Milvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...